Cronaca

Violenza: medici e infermiere sul banco dei testi al processo contro ginecologo

Tre infermiere e due medici sono stati ascoltati, stamani, dal giudice collegiale di Sanremo, al processo che vede alla sbarra il ginecologo Luca Nicoletti, all'epoca dei fatti in servizio presso l'ospedale di Imperia, arrestato il 25 febbraio del 2015 con l'accusa di violenza sessuale

Violenza: medici e infermiere sul banco dei testi al processo contro ginecologo
Cronaca Sanremo, 19 Ottobre 2017 ore 16:46

Tre infermiere e due medici sono stati ascoltati, stamani, dal giudice collegiale di Sanremo, al processo che vede alla sbarra il ginecologo Luca Nicoletti, all'epoca dei fatti in servizio presso l'ospedale di Imperia, arrestato il 25 febbraio del 2015 con l'accusa di violenza sessuale aggravata, dopo la denuncia di due pazienti (poi salite a sette), che lo accusavano di presunti abusi sessuali commessi durante le visite.

Le tre infermiere, che all'epoca dei fatti lavoravano nel reparto di Ginecologia, hanno detto di non aver mai ricevuto lamentele o richieste di aiuto, legate all'attività professionale del dottor Nicoletti.

Il Collegio (presidente Donatella Aschero, giudice a latere: Caterina Lungaro e Laura Russo) ha ascoltato anche un ginecologo del consultorio, in pensione, al quale si era rivolta una delle parti offese, dopo aver interrotto le visite con Nicoletti.

Quindi è stato ascoltato un medico, amico di famiglia, alla quale un'altra parte offesa si era rivolta confidando i presunti abusi. Il processo è stato, quindi, aggiornato al prossimo 9 novembre, momento in cui saranno ascoltati i testi del parti civili; quindi, quelli della difesa. La discussione potrebbe avvenire, prima della fine dell'anno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie