Cultura

"Due prime opere guardando Mozart” concerto della Sinfonica al casinò

"Due prime opere guardando Mozart” concerto della Sinfonica al casinò
Cultura Sanremo, 18 Aprile 2017 ore 08:15

Sanremo - Un “primo” concerto ed una “prima” sinfonia che prendono ispirazione dal grande musicista e compositore viennese, sono al centro dell’appuntamento di giovedì prossimo - 20 aprile - al Teatro dell’Opera del Casinò Municipale alle ore 17.00

Sarà il chietese Maestro Maurizio Colasanti a dirigere i Professori della Sinfonica, avvalendosi come Solista al Pianoforte del 35enne russo M° Alexey Chernov.

 In programma:
- Concerto n° 1 in Do maggiore Op. 15 per Pianoforte ed Orchestra (1797-98), di Ludwig van Beethoven (1770/1827)
- Sinfonia n° 1 in Do maggiore Op. 11 (1824), di Felix Mendelssohn Bartholdy (1809/1847)

Come molti musicisti del suo tempo anche Beethoven cercò di imporsi come pianista, scrivendo concerti per se stesso. Il Concerto n° 1 fu probabilmente eseguito durante una tournée di concerti a Praga, che vedevano lo stesso compositore al piano. Nonostante il numero d’opera, esso è successivo, seppur di poco, al Concerto n° 2 in Si bemolle, che fu però pubblicato un anno dopo. Lo stile rispecchia il gusto dell’epoca per il virtuosismo e per un’orchestra brillante, con largo impiego di trombe e timpani.

La Sinfonia n° 1 fu composta da un Mendelssohn quindicenne e fu il coronamento di una serie di sinfonie scritte come esercizio scolastico. In precedenza esse erano per sola orchestra d’archi, mentre in questo caso egli si cimenta con l’orchestra completa di strumenti a fiato e timpani. La sua guida, Carl Friedrich Zelter, ammirato dai progressi del giovane allievo, in una lettera a Wolfang Goethe scrisse: “Non riesco a superare lo stupore per gli enormi passi avanti che compie questo ragazzo di quindici anni. Novità, bellezza, individualità, originalità, tutti allo stesso modo si ritrovano in lui: genio, fluidità, armonia, potenza drammatica e la solidità di una mano esperta. La strumentazione è interessante, non invadente, e tuttavia non ridotta a semplice accompagnamento”.

 Leggi (QUI) le altre notizie de La Riviera


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie