Cultura
Bordighera

Enzo Consiglio espone alla Chiesa Anglicana

Trenta opere per raccontare la poetica del pittore fortemente legato alla Città delle Palme e a Giuseppe Balbo

Enzo Consiglio espone alla Chiesa Anglicana
Cultura Bordighera, 05 Luglio 2022 ore 13:56

Venerdì 8 luglio alle 18.30, presso il centro culturale dell’ex Chiesa Anglicana a Bordighera, l’inaugurazione della mostra “Nel tempo, nel silenzio”, personale di Enzo Consiglio: un prestigioso appuntamento che rinnova l’affinità tra la città delle palme e l’arte.

 

Enzo Consiglio a Bordighera con "Nel tempo, nel silenzio"

L’esposizione, che comprende oltre 30 opere del maestro e per cui è stato realizzato un ricco catalogo a colori, potrà essere visitata tutti i giorni fino a domenica 24 luglio, dalle 18.30 alle 22.30. “Enzo non parla, ascolta e così i suoi quadri si interpongono tra lui e l’altro per quel dialogo che è fatto di silenzi in percettibile ascolto.” Queste le parole con cui Pierluigi Cattaneo, curatore della mostra, introduce alla poetica di  Enzo Consiglio. “Guardando al dipinto, c’è una percezione temporale che ci assale, che ci permea attraverso le crepe, le macchie quasi di ‘rabbocco’ allo sgretolarsi del fondo, ci dà il senso del tangibile, di una decomposizione dell’esistenza che si fa memoria. Il paesaggio di Consiglio è immerso in un ‘silenzio profondo’ che si fa memoria.”

 

"Molto legato a Bordighera"

“Sono lieto che l’ex Chiesa Anglicana apra le sue porte alle opere di Enzo Consiglio, artista fortemente legato a Bordighera. Della sua preziosa esperienza, che lo ha portato ad esporre anche oltre i confini nazionali, mi hanno particolarmente colpito due vicende: che sia stato allievo di Giuseppe Balbo e che sia uno tra i maestri ed esponenti più significativi dell’Accademia Riviera dei Fiori intitolata allo stesso Balbo.” È il commento del Sindaco Vittorio Ingenito. ”Enzo Consiglio ha saputo elaborare gli insegnamenti ricevuti in una originale e suggestiva visione, del tutto personale, e poi si è impegnato nel formare una nuova generazione di artisti: credo che sia uno dei doni più preziosi che un artista possa fare.”

​​

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie