Cultura
Shoah

Giornata della Memoria, grande partecipazione alla conferenza dei Lions Ventimiglia

Gustavo Ottolenghi ha ripercorso gli anni delle leggi razziali, le conseguenze fino a quelle più tragiche dei campi di concentramento e di quelli di sterminio riservati agli Ebrei ma non solo

Giornata della Memoria, grande partecipazione alla conferenza dei Lions Ventimiglia
Cultura Ventimiglia, 30 Gennaio 2023 ore 09:43

Organizzata dal Lions Club Ventimiglia, con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, si è tenuta sabato pomeriggio 28 gennaio presso la Civica Biblioteca Aprosiana la conferenza commemorativa della Giornata della Memoria dal titolo "Dalla Shoah alle pietre d'inciampo". Relatore d'eccezione il prof. Gustavo Ottolenghi, già primario dell'Ospedale di Sanremo, che subì nella natia Torino le c.d. Leggi Razziali del 1938 e che nel 1943, solo undicenne, fu affidato dai genitori a una Brigata Partigiana al fine di fuggire dai rastrellamenti del nazisti e a pressoché sicura morte. Il salone della Biblioteca sabato pomeriggio si è totalmente riempito e molte persone sono dovute restare in piedi, tra l'altro nel pubblico erano presenti anche parecchi giovani e giovanissimi.

Lucidamente Gustavo Ottolenghi ha ripercorso gli anni delle leggi razziali, le conseguenze fino a quelle più tragiche dei campi di concentramento e di quelli di sterminio riservati agli Ebrei ma non solo, per esempio la stessa fine fecero gli Zingari, gli omosessuali, i Testimoni di Geova che non abiuravano la propria fede, i dissidenti politici, i menomati e malati psichici, insomma tutti coloro che i nazisti e i loro criminali collaboratori ritenevano i "diversi". Il relatore ha poi spiegato come negli anni '90 del secolo passato fosse sorta l'idea delle pietre d'inciampo da posizionare davanti ai luoghi ove erano state portate vie le vittime della persecuzione, proprio di fronte alle loro abitazioni o attività, di come l'idea partita da Berlino si fosse poi estesa a tutta quella zona d'Europa occupata dai nazisti durante l'ultima Guerra Mondiale.

Al termine della relazione è seguito un dibattito moderato dal Presidente del Lions Club Liria Aprosio e dal dr. Roberto Capaccio. Molte domande sull'attività da giovane partigiano sui monti piemontesi, lontano dai propri genitori nonostante fosse ancora un bambino.
L'interessantissima iniziativa è terminata con le note del violino del giovanissimo studente delle Scuole Medie Biancheri di Ventimiglia, Eliseo Maceli, che ha eseguito il motivo della colonna sonora del Film Schindler List di S.Spielberg. L'Istituto comprensivo Biancheri di Ventimiglia da anni ha sviluppato un percorso di sensibilizzazione degli studenti nei confronti della discriminazione, con annuali visite al "Binario 21" della Stazione Centrale di Milano da dove partivano, nell'indifferenza,  i treni con gli Ebrei destinati ai campi di concentramento. Il progetto di sensibilizzazione è curato dalla Prof.ssa Elena Pozzi.
Il Lions Club Ventimiglia, nelle sue svariate attività di servizio, promuove e appoggia gli sforzi fatti da tutte le Agenzie Educative al fine di insegnare ai i giovani il rispetto, la tolleranza e l'amore verso Pace.

1675006257555
Foto 1 di 7
1675006257549
Foto 2 di 7
1675006257544
Foto 3 di 7
20230128_161521
Foto 4 di 7
20230128_161435
Foto 5 di 7
20230128_161357
Foto 6 di 7
20230128_161347
Foto 7 di 7
Seguici sui nostri canali
Necrologie