Cultura

"Gli stati dell'animo, Sanremo e la guerra" mostra dei partigiani artisti Ivaldo e Orvieto

"Gli stati dell'animo, Sanremo e la guerra" mostra dei partigiani artisti Ivaldo e Orvieto
Cultura Sanremo, 18 Aprile 2017 ore 10:12

La sezione ANPI “G.Cristiano Pesavento” di Sanremo, con la collaborazione del Comune e l’Istituto Storico di Imperia, ha realizzato una Mostra delle opere di due artisti, partigiani combattenti, che hanno lasciato una testimonianza indelebile della loro arte, per farli emergere dall'oblio che li avvolge da troppo tempo nella loro Sanremo, dove sono tuttora ignorati, se non totalmente sconosciuti, così come le opere che produssero.

Il primo artista a cui si fa riferimento è il pittore Italo Ivaldo, il cui nome di battaglia era “Demetrio”: già da studente della regia Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino, fu vittima, come la famiglia tutta, di persecuzioni per le sue idee antifasciste; nel 1943 fondò un giornale di lotta clandestino e nel 1944, dopo una fase di organizzazione della lotta partigiana in Sanremo, salì in montagna, unendosi alla V Brigata; per le sofferenze patite nella vita da partigiano si ammalò gravemente fino a morire, nel 1946. La vita breve, le sofferenze per le sue scelte non gli impedirono di lasciare comunque la testimonianza della sua arte nei quadri esposti.

L’altro artista della Mostra è Renzo Orvieto, che fu musicista, pittore, scultore e partigiano combattente nella Val Tanaro (il “Maestro”): tutta la vita di Orvieto è stata in parte dedicata alla Resistenza e, per le sculture e i quadri che rappresentano temi della Resistenza ricevette il riconoscimento, forse per lui il più prestigioso, dal comune di Cuneo che, nel 30° Anniversario della Liberazione, lo nominò rappresentante dell'Arte della Resistenza.

La nostra città ha l’onore di custodire nei giardini alcune delle sue opere più significative, e la Mostra sarà una importante occasione per i nostri cittadini di conoscerne in modo approfondito l’origine e il significato. Entrambi trovarono ampio spazio per la loro ispirazione anche nei paesaggi e nei personaggi della città di Sanremo, di cui è raccontata la luminosa bellezza naturale e la indimenticabile varietà dei personaggi che la popolavano, da essi fissati per sempre nelle loro opere.

Tale mostra, che ha trovato uno spazio altamente dignitoso nel salone di Palazzo Nota, nuova sede del Museo cittadino, può diventare un importante momento di incontro culturale e di memoria tra i cittadini e, ci si augura, tra gli studenti della nostra città con artisti verso cui ci sentiamo sempre debitori di un riconoscimento e di un dovuto tributo.

Leggi (QUI) le altre notizie de La Riviera


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie