Cultura
I PARTICOLARI

Il progetto "AntopoScene" si aggiudica il bando della Compagnia San Paolo

Il progetto si è aggiudicato uno dei quattro finanziamenti in Liguria per un valore pari a 65mila euro promosso dalla Compagnia San Paolo

Il progetto "AntopoScene" si aggiudica il bando della Compagnia San Paolo
Cultura Val Nervia, 29 Dicembre 2021 ore 08:43

Il progetto "AntopoScene" si aggiudica il bando della Compagnia San Paolo

“Fare sistema” per valorizzare l’identità culturale di tre borghi dell’entroterra imperiese - Dolceacqua, Soldano e San Biagio della Cima – nella sua unicità e straordinarietà al fine di creare un museo etnografico virtuale.

E’ questo che sta alla base di “AntropoScene”, il progetto nato dalla sinergia tra i tre Comuni dell’imperiese, Ett Solutions, il Cai  di Bordighera e la Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, che si è aggiudicato uno dei quattro finanziamenti in Liguria per un valore pari a 65.000 euro promosso dalla Fondazione Compagnia San Paolo, tramite il bando “In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori”.

Le dichiarazioni del sindaco di Dolceacqua Fulvio Gazzola

“Siamo davvero molto contenti e soddisfatti del risultato ottenuto – dichiara Fulvio Gazzola Sindaco di Dolceacqua - Si tratta di un progetto di territorio che vede coinvolte molte realtà che hanno deciso di fare sistema in un’ottica di integrazione e collaborazione alla coscienza collettiva per dare voce ad un territorio dall’incredibile valore storico-culturale”
“ Un’occasione unica e fortemente sfidante – concludono all’unisono i Sindaci di Soldano Isio Cassini e di San Biagio Luciano Biancheri – che cercheremo di sfruttare al massimo delle nostre possibilità”.

Un percorso etno-antropologico che dà voce al territorio dei tre borghi

e ne mette in costante comunicazione e collaborazione le comunità, tra loro e con i Comuni circostanti, costieri e montani, al fine di realizzare un prodotto turistico ben definito, attrattivo e promuovibile, basato su azioni integrate.

Come punto di partenza, i partner di “Antroposcene” hanno riconosciuto nel paesaggio l’elemento rappresentativo delle loro cultura comune e il patrimonio simbolo delle comunità locali, partendo dalla mappatura di 25 beni di grande interesse storico, culturale, ambientale, aneddotico, capaci di raccontare un patrimonio materiale e immateriale prezioso per la comunità dei tre borghi e per i visitatori.

Un paesaggio che da “costruito” diventa “narrato” attraverso percorsi storici dedicati

valorizzati anche da supporti tecnologici moderni, e una narrazione artistico- teatrale che troverà la massima espressione in uno spettacolo teatrale che verrà proposto anche in altri territori.

Una Liguria “verticale” tutta da scoprire con la creazione di un ricco calendario di eventi e visite guidate atte a promuovere il percorso, anche tra le scuole, facendo sinergia con altre attrattive del territorio come il Parco Biamonti di San Biagio della Cima, la realtà del Castello e del Borgo di Dolceacqua ed il centro storico di Soldano.

“AntropoScene” si pone anche l’obiettivo di realizzare quattro visitor center permanenti

collocati nei tre comuni e sulla costa, dove verranno promossi momenti esperienziali, con degustazioni di prodotti e promozione video di bellezze storico-culturali, anche attraverso dinamiche immersive e realtà aumentata, al fine di coinvolgere anche persone con ridotta capacità motoria.

Necrologie