Ospedaletti a tavola: tutti pazzi per l’orto nel piatto

Ospedaletti a tavola: grande successo per la serata dedicata all'orto nel piatto, tema dell'ultimo appuntamento della rassegna

Ospedaletti a tavola: tutti pazzi per l’orto nel piatto
Sanremo, 07 Settembre 2018 ore 10:40

Ospedaletti a tavola: grande successo per la serata dedicata all’orto nel piatto, tema dell’ultimo appuntamento della rassegna.

Ospedaletti a tavola

Un’occasione festosa di incontro, confronto e divulgazione promossa da CNA Imperia, con il patrocinio del Comune di Ospedaletti e in collaborazione con Unogas, Cantine Lunae, Associazione Ristoranti della Tavolozza e InRiviera.

Il progetto Ospedaletti a Tavola si realizza attraverso un percorso gastronomico in tre serate, ognuna con un tema portante e supportata dalla ditta Masotti, che ha fornito tutte le attrezzature per la realizzazione degli eventi.

L’appuntamento con Vito

Protagonista della serata del 6 settembre è stato lo chef-attore Stefano Bicocchi, conosciuto al grande pubblico come Vito. Vito è un attore comico noto per la sua pluriennale collaborazione con Patrizio Roversi e Siusy Blady, ma non solo. Un linguaggio fatto di mimica, occhioni sgranati ed espressioni inconfondibili. Vito è diventato così protagonista con numerose incursioni a teatro, al cinema ed in televisione, dove ha “acquistato la parola”.

Ospite Ramon Bruno di Pasta Fresca Morena

Ramon Bruno di Pasta Fresca Morena, Presidente CNA Agroalimentare, ha proposto poi il raviolo ripieno di Cipolla egiziana, il cosiddetto “piatto CNA”, già presentato con grande delizia dei palati durante l’ultima edizione del MOAC. Ad accompagnare i piatti, il vino Mea Rosa di Cantine Lunae di Bosoni, presentato da un sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier. Con lui Marco Damele, l’agroscrittore che ha permesso di riscoprire questo bulbo straordinario.

La serata è stata condotta da Claudio Porchia.

Foto CNA Imperia.

6 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità