Cultura
Sanremo

Torna Soleà - Festival della cultura mediterranea

Il Festival della cultura mediterranea Soleà fa ritorno per intrattenerci con spettacoli teatrali, reading e incontri nel segno del green

Torna Soleà - Festival della cultura mediterranea
Cultura Sanremo, 23 Agosto 2022 ore 15:15

Tre giorni per immergersi  nella cultura fondata su ambiente, cibo, e sostenibilità. Sanremo ospita il Festival Soleà, che ci invita a riflettere su temi di attualità e di interesse comune.

Il Festival di Soleà giunge alla sesta edizione

Il Festival della cultura mediterranea di Soleà 2022 tratterà temi green, e darà l'occasione di dialogare su ambiente, sostenibilità e Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.
Con l'obiettivo di parlare a tutti i componenti della società, la cooperativa NidodiRagno Produzioni spiega quanto questa sfida globale riguardi tutti noi.
Soleá 2022 punta lo sguardo sia all’orizzontalità del mare, sia alla verticalità della montagna, con scenari naturali e antropici che fanno del paesaggio ligure un vero e proprio unicum. Ascese e orizzonti, il titolo di questa edizione, unisce e valorizza le peculiarità di un territorio senza eguali, che non a caso ha ispirato tanta indimenticata letteratura. L’intreccio e l’unione di elementi diversi per raccontare la bellezza e la complessità del presente che trova a Sanremo uno scenario ideale.

Tre giorni di spettacoli teatrali, reading, incontri e altre iniziative in grado di attrarre differenti target, turistco e non, e di offrire ai sanremesi una preziosa occasione di riscoperta della città.

I personaggi e i temi in questione

Ad aprire l’edizione 2022 di Soleá vi è un incontro letterario che vede due straordinari narratori misurarsi in un inedito match Mare VS Montagna, combattuto a suon di parole. I due protagonisti sono Björn Larsson e Davide Longo. Saranno loro a raccontare il legame potente fra narrazione e luogo, guidati dal giornalista e scrittore Marco Vallarino.
Successivamente si potà assistere al reading dedicato a Francesco Biamonti, Italo Calvino, Giorgio Caproni e Giuseppe Conte. A dare voce alle loro parole è Laura Curino, interprete fra le più sensibili della scena italiana, protagonista del migliore teatro di narrazione, contrappuntata qui dalle sonorità del polistrumentsta Julyo Fortunato.
Il territorio d’indagine seguente è il cibo: un incontro di assoluta attualità dedicato alla questione dello spreco. Al centro dell’incontro una giovane realtà impegnata su queste tematche: “Ricibo”, progetto di rete genovese nato nel 2017 per il recupero e la ridistribuzione delle eccedenze alimentari a fini di solidarietà sociale. Presenta il progetto la coordinatrice Roberta Massa. Al termine avrà luogo un aperitvo, rigorosamente “a km 0”, a cura di Urbicia Vivas, ristorante del cuore della Pigna.
L’esplorazione del cibo si sposta con uno spettacolo nella lecture show di Gabriele Vacis. A partire dal celebre racconto di Karen Blixen, Il pranzo di Babete, Vacis conduce lo spettatore in un affascinante viaggio attraverso miti e ricette, economie e speculazioni, giudizi e pregiudizi su ciò che ci nutre.
Dopodichè, gli attori e musicisti Davide Lorino ed Elisabeta Mazzullo, in arte BeteDavis, tornano a Soleá per dare vita ad una performance dedicata alla narratva di Paolo Cognet, Premio Strega 2017 per il celebre Le otto montagne, e alla poesia di Antonia Pozzi, “anima di eccezionale purezza e sensibilità” nelle parole di Eugenio Montale.
L’edizione 2022 di Soleá  termina con il monologo eco-sostenibile di e con Daniele Ronco, pièce dissacrante che riflette sull’impatto ambientale prodotto da ognuno di noi sul pianeta.  A rendere lo spettacolo unico nel suo genere è il format del “Teatro a pedali”: una performance a impatto ambientale zero, che si alimenta grazie alle pedalate in scena dell’attore.

Organizzato da CMC/Nidodiragno Produzioni, con la direzione artistica di Angelo Giacobbe, Soleá è realizzato grazie al sostegno del Comune di Sanremo e alla collaborazione del Forte Santa Tecla e della Direzione Regionale Musei Liguria - Ministero della Cultura.

 

Il calendario di Soleà 2022 nel dettaglio

 

  • VENERDÌ 2 SETTEMBRE
    Ore 18.15, Forte Santa Tecla
    MARE VS MONTAGNA
    Incontro con gli scrittori Björn Larsson e Davide Longo
    Modera Marco Vallarino
    Ore 21.15, Forte Santa Tecla
    QUANDO SONO LONTANO DA TE, MARE, IO TI VEDO
    Pagine di Francesco Biamonti, Italo Calvino, Giorgio Caproni e Giuseppe Conte nella voce di Laura Curino e nelle sonorità di Julyo Fortunato
  • SABATO 3 SETTEMBRE
    Ore 18.15, Piazzetta dei Ferri
    IL CIBO: UN BENE COMUNE
    Presentazione del progetto di rete Ricibo di Genova
    Interviene Roberta Massa, coordinatrice Ricibo
    A seguire, APERITIVO A KM 0
    Ore 21.15, Museo Civico
    MEDITAZIONE SUL CIBO
    ispirata a Il pranzo di Babete di Karen Blixen
    di e con Gabriele Vacis
    scenofonia e allestimento di Roberto Tarasco
  • DOMENICA 4 SETTEMBRE
    Ore 18.15, Forte Santa Tecla
    MILLE METRI DI VUOTO
    Poesie di Antonia Pozzi, accompagnate dalle parole di Paolo Cognet, traghettate dalle musiche dei BeteDavis
    Ore 21.15, Forte Santa Tecla
    “Teatro a pedali”
    MI ABBATTO E SONO FELICE – Il monologo eco-sostenibile
    ispirato a La decrescita felice di Maurizio Pallante
    di e con Daniele Ronco
    regia di Marco Cavicchioli

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.
I due incontri in programma venerdì 2 settembre prevedono il biglietto d’ingresso giornaliero (2,00 €) per l’accesso al Forte Santa Tecla (fino ad esaurimento dei posti disponibili).

Per informazioni: info@nidodiragno.it / tel. e WhatsApp 393 8753637 / Facebook: Soleafestival.

soleà
Foto 1 di 8
Gabriele Vacis_1
Foto 2 di 8
Julyo Fortunato_1
Foto 3 di 8
Larsson by Alessandro Cani
Foto 4 di 8
Davide Longo
Foto 5 di 8
Bettedavis_Lorino Mazzullo_foto Andrea Lisco
Foto 6 di 8
Daniele Ronco
Foto 7 di 8
Laura Curino_2
Foto 8 di 8

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie