Economia

Ad Imperia la prima area in Italia urbana full green di Poste Italiane

“Dal punto di vista dell'impatto ambientale- ha dichiarato l'Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante-, andremo verso il 40% di riduzione di emissioni della nostra flotta ormata da circa 26.000 mezzi, entro il 2024"

Ad Imperia la prima area in Italia urbana full green di Poste Italiane
Economia Imperia, 21 Maggio 2021 ore 11:02

É stata presentata oggi ad Imperia la prima area urbana “full green” in Italia di Poste Italiane per il recapito della corrispondenza e dei pacchi. Il sito di Via Spontone è l'esempio del senso di responsabilità da parte dell'Azienda ad assumere un ruolo distintivo nella creazione di valore sostenibile per la comunità e per diminuire la propria impronta ambientale contribuendo alla transizione low-carbon dell'economia e dell'intero Paese.

Il centro ad Imperia il primo in Italia

Il Centro di recapito di Imperia è il primo del Centri di distribuzione postale presenti sul territorio nazionale a vedere applicati gli impegni green di Poste Italiane. Tra le principali iniziative di responsabilità ambientale , l'impatto più evidente è legato all'adozione di una flotta di mezzi aziendali a zero emissioni per le consegne destinate alla città di Imperia e alla realizzazione di una serie di interventi per il miglioramento dello sviluppo sostenibile delle attività.

“Dal punto di vista dell'impatto ambientale- ha dichiarato l'Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante- con il lancio del nuovo Piano Strategico Sustain and Innovate presentato nel mese di marzo , andremo verso il 40% di riduzione di emissioni della nostra folttaformata da circa 26.000 mezzi, entro il 2024”

Il Piano di rinnovo della flotta, iniziato ad Imperia alla fine del 2020 e conclusasi nel mese di aprile, ha previsto la sostituzione di mezzi enotermici con veicoli e motoveicoli elettrici di ultima generazione, garantendo minori consumi ed emissioni per chilometro. In particoalre sono 16 i tricicli elettrici presenti nel Centro , 1 quadriciclo elettrico e 14 autoveicoli elettrici che quotidianamente compiono circa 1.700 km nella provincia ligure

Le dichiarazioni del sindaco di Imperia Claudio Scajola

Le Poste erano un cancro assieme alle ferrovie e sembrava , che non si potessero più sistemare. Sono diventate due eccellenze, ma tra le due eccellenze: le Poste sono quelle che hanno fatto prima e meglio, anche anticipando i tempi". Lo ha dichiarato il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, stamani, all'inaugurazione, a Imperia, del primo centro di recapito "full green" in Italia di Poste Italiane, quest'ultimo composto da 16 tricicli elettrici, un quadriciclo e 14 autoveicoli elettrici, che quotidianamente compiono circa 1.700 chilometri in provincia.

"Il cambiamento con la posta elettronica è stato anticipato con intelligenza dalle Poste. Quindi, sono lieto che questa società investa su Imperia". Nel parlare delle iniziative ecocostenibili sul proprio territorio, Scajola ha affermato: "Siamo la città con il miglior clima d'Italia, una città che stiamo spingendo verso una maggiore attenzione all'ambiente. Nel Comune di Imperia abbiamo in proporzione agli abitanti, il più alto numero di colonnine elettriche e chi ha l'auto elettrica non paga il posteggio. C'è ancora un intervento di Enel, qui vicino, per colonnine di altissima potenza per i nuovi mezzi che si stanno espandendo. Il fatto che Poste parta per primo da Imperia, è motivo c he onora la nostra città”.

Foto

6 foto Sfoglia la gallery

Video

Necrologie