PER BATTERE LA CRISI

Natale a Bordighera, il sindaco: “Non comprate online, ma nei nostri negozi”

"Invito i cittadini ad acquistare i regali dai nostri negozianti, privilegiandoli rispetto al commercio online: è un bel gesto di solidarietà"

Natale a Bordighera, il sindaco: “Non comprate online, ma nei nostri negozi”
Bordighera, 19 Novembre 2020 ore 14:09

“Invito i cittadini ad acquistare i regali dai nostri negozianti, privilegiandoli rispetto al commercio online: è un bel gesto di solidarietà per affrontare questo difficile momento e nello stesso tempo un contributo concreto per il futuro della città e del suo tessuto economico”.

Il sindaco di Bordighera invita a comprare nei negozi

A poche settimane dalle festività natalizie, il sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito lancia un messaggio chiaro e preciso, nella speranza di risollevare il commercio, in crisi sia per l’emergenza sanitaria, che per il dilagare dell’e-commerce.

Oltre all’emergenza sociale, anche quella economica

“Oltre all’emergenza sanitaria, esiste una emergenza economica e sociale che diventa sempre più preoccupante – spiega il primo cittadino – l’una ha determinato l’altra e ne influenza l’andamento ed è fondamentale essere ancora più attenti e rispettosi delle norme anti contagio, indossare sempre la mascherina e limitare gli spostamenti”. E aggiunge: “Solo così potremo ottenere quei miglioramenti che ci consentiranno anche di sostenere i commercianti e tutte le attività produttive del nostro territorio; solo così potremo aiutare chi crea ricchezza e posti di lavoro”.

Nell’annunciare che sono in corso di allestimento gli arredi luminosi e le decorazioni natalizie, conclude Ingenito: “L’intervento, interamente a spese del Comune, interesserà la città, il paese alto e le frazioni. E’ stata una scelta ponderata. Uno dei motivi per allestire anche quest’anno luci e decorazioni è stato quello di porsi a fianco della attività commerciali, rafforzando l’invito a comprare a Bordighera”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità