Economia
FONDI EUROPEI

Unicredit al fianco delle PMI per il Pnrr

L’istituto bancario ha lanciato il piano «Pnrr Solutions» per agevolare le imprese impegnate nei progetti finanziati dall’Europa. Taricani: «Vogliamo supportarle nell'accesso ai fondi europei e nella realizzazione dei loro progetti»

Unicredit al fianco delle PMI per il Pnrr
Economia 28 Luglio 2022 ore 13:09

Mettere a terra i progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), finanziati con i fondi del Next Generation Eu. E’ questo l’obiettivo a cui le istituzioni e i privati devono lavorare il prossimo anno e a cui Unicredit ha deciso di impegnarsi sostenendo le Pmi.

UniCredit ha infatti lanciato «Pnrr Solutions», una gamma di soluzioni finanziarie e consulenziali per supportare la partecipazione delle piccole e medie imprese italiane ai bandi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, anche con liquidità aggiuntiva necessaria per fronteggiare gli aumenti legati ai costi delle materie prime e facilitare l'esecuzione del Piano.

Con «Pnrr Solutions», le Pmi che accedono ai fondi europei nell'ambito dei progetti del Piano potranno avere accesso a soluzioni quali finanziamenti a medio lungo termine, a tassi competitivi, finalizzati a integrare i contributi del Governo per la realizzazione di investimenti legati al Pnrr, in un contesto come quello attuale caratterizzato da un ciclo di rialzi senza precedenti dei costi dell'energia e delle materie prime; anticipo contratti e fatture Pnrr per lo smobilizzo di crediti per contratti e fatture legati ai lavori connessi a iniziative e investimenti del Pnrr; leasing strumentale per l'acquisizione, con connessi benefici di imposta previsti dal Pnrr, di macchinari, attrezzature e impianti funzionali ai settori industriale, artigianale, commerciale e dei servizi; e infine fidejussioni bancarie necessarie per la partecipazione alle gare Pnrr o per ricevere in anticipo la quota del contributo a fondo perduto sui lavori previsti.

"La nostra indagine - ha spiegato Remo Taricani, deputy head di UniCredit Italia - evidenzia come le banche siano percepite come un punto di riferimento per le aziende in ambito Pnrr e conferma l'elevata aspettativa in termini di supporto e consulenza. Con “Pnrr Solutions» vogliamo fornire, in particolare alle Pmi impegnate nei bandi, una gamma di soluzioni concrete sia sul piano finanziario che consulenziale, supportandole nell'accesso ai fondi europei e nella realizzazione di loro progetti di investimento innovativi e sostenibili".

Oltre al supporto finanziario, il pacchetto che con «Pnrr Solutions» UniCredit mette a disposizione delle imprese diversi strumenti.

In prima battuta una partnership con primari operatori nel settore della finanza agevolata: si tratta di una banca dati dei bandi di gara emanati dalla Pubblica Amministrazione, oltre a un set di informazioni e un servizio di consulenza per accedere a differenti misure agevolative europee, nazionali e regionali, non solo a valere sul Pnrr, ma anche relative ai differenti Fondi strutturali e d'investimento.

In secondo luogo Unicredit mette a disposizione una collaborazione con Microsoft Italia per la digitalizzazione delle PMI: la banca ha infatti il progetto  «Together4Digital», iniziativa frutto di un accordo con Microsoft Italia finalizzato a mettere a disposizione delle imprese risorse finanziarie, competenze e strumenti digitali per una crescita economica sostenibile.

Infine propone un’offerta dedicata al turismo e all'agribusiness (Made4Italy): l’istituto bancario destina un nuovo plafond di 5 miliardi di euro per le imprese italiane del turismo e dell'agricoltura nel triennio 2022-2024. In linea con gli obiettivi del Pnrr, le linee strategiche della nuova edizione di «Made4Italy» prevedono il supporto a progetti che valorizzino il profilo di sostenibilità delle aziende, tra cui il rilancio e la riqualificazione energetica delle strutture ricettive del Paese e il sostegno alla transizione digitale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie