Coldirodi

Ieri la cerimonia per i 153 anni dalla nascita di Padre Semeria

In tanti hanno reso omaggio al "Servo di Dio". Ecco gli scatti

Ieri la cerimonia per i 153 anni dalla nascita di Padre Semeria
Sanremo, 27 Settembre 2020 ore 13:09

Ieri mattina, in occasione del 153° anniversario di nascita di Padre Giovanni Semeria, si è svolta una semplice ma emozionante cerimonia, a Coldirodi, dove si trova la statua del grande oratore sacro e “Servo di Dio” , padre Giovanni Semeria, nato a Coldirodi il 26 settembre 1867. . Erano presenti l’Assessore Mauro Menozzi, il Presidente territoriale della CNA Michele Breccione, il Direttore della CNA Luciano Vazzano, il Presidente del Lions Club Sanremo Host Roberto Pecchinino (referente dell’Opera Nazionale per il Mezzogiorno d’Italia e fondatore dell’Associazione Amici di Padre Semeria), il primo vicepresidente del Sanremo Host Giancarlo Buschiazzo e il Prof. Giovanni Pompei, storico e profondo conoscitore della vita di Padre Giovanni Semeria. Presente anche il nuovo parroco di Coldirodi Don Filippo Pirondini, che oggi 27 settembre, in occasione dei festeggiamenti per la festa della Madonna Pellegrina, assumerà ufficialmente la guida come nuovo parroco della Parrocchia di San Sebastiano,

Padre Semeria “Servo di Dio” a Coldirodi

Nel 2017 a Sanremo si erano svolte molte manifestazioni per il 150° anniversario della nascita di Padre Semeria(1867-2017). Tra gli eventi più significativi, era stata fatta la posa della prima pietra, che avrebbe in seguito fatto da base alla statua dedicata a Padre Semeria, nell’aiuola spartitraffico, al bivio tra Coldirodi, Ospedaletti e Sanremo. L’amministrazione guidata dal Sindaco Alberto Biancheri, grazie all’Assessore Mauro Menozzi, aveva indicato e concesso tutte le autorizzazioni dove installare la grande statua, di Padre Semeria, con accanto due bambini che simbolicamente rappresentano le migliaia di orfani (oltre 7000 bambini) raccolti dal padre Barnabita con l’amico e sacerdote Don Giovanni Minozzi, dopo la prima guerra mondiale del 1915-1918.

La storia di Padre Giovanni Semeria è straordinaria; per imparare a conoscere la vita di quel ragazzino nato nel Comune Colla che diventerà in seguito una frazione collinare di Sanremo con il nome Coldirodi, basta ricercare su “Wikipedia”  la sua biografia, si scoprirà la grandezza umana e spirituale di un uomo, che dopo la terribile esperienza di guerra come Cappellano Militare dello stato Maggiore al comando del Generale Luigi Cadorna e in seguito del Generale Armando Diaz, aveva scelto di dedicarsi per tutta la sua vita ad assistere i bambini orfani. Di Padre Semeria, chiamato anche “l’Apostolo della Carità” è famosa una sua frase “A fare del bene, non si sbaglia mai” . Non solo i Sanremesi dovrebbero essere orgogliosi di aver avuto come concittadino, un personaggio così straordinario, che nei primi anni del novecento era famoso in tutta Italia e all’estero, per le sue idee religiose sulla dignità della Donna, o sui temi tra Scienza e Fede, dove affermava che si poteva costruire un dialogo (allora per un religioso, trattare simili argomenti era considerata eresia).

Più il mondo laico rimaneva affascinato dalle parole di questo giovane ed esuberante padre Barnabita, di una cultura eccezionale, e più la chiesa lo obbligava e lo costringeva al silenzio… e lui da buon sacerdote obbedi, accettando nonostante il grande dispiacere di lasciare l’Italia, andò in eslio in Belgio. Lasciare la sua amata Patria, fu un grande dolore per Padre Semeria, ma l’obbedienza e il rispetto delle decisioni adottate contro di Lui, furono accettate con altrettanto spirito di fede. Numerose sono state le coincidenze che hanno radunato ieri mattina, molte persone a rendere omaggio a Padre Semeria; il nuovo parroco di Coldirodi Don Filippo, che prima della benedizione, ha consegnato a tutti i presenti un santino di Padre Semeria, con la preghiera dedicata a Lui, e che ha festeggiato ieri il suo compleanno, lo stesso giorno di Padre Semeria, e sarà certamente per i Collantini, oggi con la sua entrata ufficiale come parroco di Coldirodi una doppia festa.

La sistemazione dell’aiuola dove è posizionata la statua, che grazie all’interessamento di CNA, dopo aver avuto l’autorizzazione dagli uffici competenti, ha sistemato l’area verde che era nel degrado, con arbusti e piante che coprivano completamente l’imponente statua, La cura e la sistemazione dell’aiuola è stata opera della società “Il Giardino “di Vincenzo Palladino, che ha offerto, con grande spirito di generosità e gratuitamente la sua opera, impegnandosi a mantenerla in ordine anche in futuro. Un grande atto di generosità che è stato accolto dai presenti con un grande applauso. L’assessore Mauro Menozzi ha portato il saluto del Sindaco e dell’Amministrazione, ed ha ringraziato i presenti per la partecipazione, in particolare la CNA per l’iniziativa di recupero dell’area verde, e il giardiniere professionista Vincenzo Palladino, per aver offerto gratuitamente tutta l’opera di manutenzione. L’assessore Menozzi, ha colto l’occasione per fare gli auguri a Don Filippo per il compleanno che coincide con quello di Padre Semeria, e per la conferma a parroco di Coldirodi. Il Presidente e il Direttore di CNA con grande soddisfazione, nel salutare e ringraziare tutti i presenti, rivolgendosi all’assessore, si sono dichiarati disponibili nel proseguire, anche altri interventi di manutenzione gratuita, augurando che questa prima iniziativa di CNA, sia come la posa di una prima pietra, a beneficio del patrimonio ambientale della nostra città, per ridare ai nostri parchi e giardini, qull’ immagine di una Sanremo amata dai turisti, perchè chiamata anche la “città dei Fiori”. Il Cav. Roberto Pecchinino, a nome del Superiore Generale Don Savino D’Amelio e del Vicario Generale Don Cesare Faiazza, della Famiglia dei Discepoli dell’Opera Nazionale per il Mezzogiorno d’Italia, ha ringraziato la CNA per l’iniziativa di risistemazione e abbelimento dell’aiuola dove è posta la statua, e la ditta “ il Giardino” di Palladino Vincenzo, che in tempi brevissimi, ha fatto uno splendido lavoro, permettendo di far ritornare visibile a quanti passavano dal bivio di Coldirodi la bella statua di Padre Giovanni Semeria. Il Lions Club Sanremo Host, con il Presidente e il 1° Vicepresidente Giancarlo Buschiazzo, hanno consegnato il guidoncino del Club alla CNA, per l’impegno sociale e umanitario a favore dell’opera di Padre Semeria, Pecchinino ha inoltre ringraziato, anche a nome dell’Associazione “Amici di Padre Semeria” tutti gli artigiani che fanno parte della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della piccola e Media impresa, per la generosità e la vicinanza all’Istituto “Padre Semeria” di Coldirodi.

34 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità