Solidarietà

Un concerto per commemorare le vittime del Covid

Presenti all'evento anche il Vicesindaco e Assessore ai Servizi Sociali Costanza Pireri e l'assessore alla Cultura Silvana Ormea

Un concerto per commemorare le vittime del Covid
Sanremo, 14 Ottobre 2020 ore 14:40
Venerdì sera 9 ottobre nella chiesa di “Tutti i Santi” a Sanremo, si è svolto con grande emozione e commozione il Concerto della Giovane Orchestra della Riviera dei Fiori “Note Libere”, in suffragio delle vittime della Pandemia.
Una serata davvero speciale quella organizzata per il Concerto di venerdì 9 ottobre, resa possibile grazie a S. Ecc. Mons. Antonio Suetta (Vescovo della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo), e a Don Giuseppe Puglisi Rettore della chiesa di “Tutti i Santi” e del Santuario della “Madonna della Costa. L’evento che ha avuto anche il patrocinio del Comune di Sanremo, è stato organizzato dal Lions Massimo Sasso (L.C. Nava Alpi Marittime), in collaborazione con il Lions Club Sanremo Host e il Lions Club Sanremo Matutia.

Un progetto di collaborazione

Il concerto nato da una idea di Massimo Sasso, in collaborazione con il Comitato San Giovanni di Imperia, per ricordare tutte le vittime del Covid-19, che ci hanno lasciato, senza ricevere un saluto, un abbraccio o un bacio dai propri famigliari, si è svolto nella magnifica Chiesa di “Tutti i Santi”, in corso Matuzia a Sanremo.
I Lions in collaborazione con i Rangers d’Italia, hanno adottato tutte le misure di sicurezza Anti-covid, nonostante la prenotazione obbligatoria On-line, è stata fatta la misurazione della temperatura, con la registrazione e identificazione dei dati e il consenso privacy firmato, la sterilizzazione delle mani, ed è stato consegnato, un flaconcino di gel igienizzante offerto gratuitamente dalla ditta Mastelli e dal Lions Club Sanremo Host, a tutte le persone presenti al concerto, compreso i ragazzi dell’Orchestra della Riviera dei Fiori “Note Libere”.
I presidenti dei due Lions Club Roberto Pecchinino (L.C. Sanremo Host) e Gianni Ostanel (L.C. Sanremo Matutia) dopo aver ricordato l’impegno dei Lions nella Provincia di Imperia, per aiutare e sostenere chi affrontava la battaglia contro la pandemia, hanno letto un messaggio del Governatore del Distretto 108 Ia3, Senia Seno. Un messaggio di vicinanza ai famigliari che hanno visto strappare al loro affetto, chi non è riuscito a vincere la battaglia contro il Covid-19. Un ringraziando il Governatore lo ha espresso a tutti i 61 Club del Distretto, per l’impegno e la gara di solidarietà offerta dai Lions con grande abnegazione per aiutare chi era nel bisogno durante la pandemia.
Presenti all’evento anche il Vice-sindaco e Assessore ai Servizi Sociali Costanza Pireri e l’assessore alla Cultura Silvana Ormea.

Il concerto

Conduttore e presentatore della serata, il bravissimo attore di Imperia Antonio Carli, che ha presentato chi sono i giovani e i maestri Fabrizio Ragazzi e Cristina Orvieto dell’Orchestra della Riviera dei Fiori “Note Libere”. Un programma musicale molto curato artisticamente e che ha seguito con attenzione le direttive consigliate dalla Diocesi. Cinque i brani presentati “Aria sulla IV Corda di J.S. Bach – “Ave Maria” di Otello, cantata dalla soprano di anni 20 Giorgia Deferro – “Gabriel’s Oboe” di Ennio Morricone, solista al flauto Aurora Pulinetti (15 anni) – sinfonia di Vivaldi “Al Santo Sepolcro” e Life” del giovanissimo maestro Marco Orazio Vallone( anni 18), scritto e diretto espressamente per questo evento.
Tra i brani oltre alle poesie di Antonio Carli, sono state inserite due testimonianze, che hanno commosso e fatto capire quanto era difficile, faticoso e rischioso, lavorare in prima linea al “Covid-19 Hospital”. La prima testimonianza è stata quella del Dott. Franco Martini. Primario della struttura complessa di Medicina dell’Ospedale “Borea”. Una testimonianza che ha visto nei volti delle persone molta commozione, nell’apprendere dal dott. Martini, il suo duplice passaggio da medico a paziente Covid. Una testimonianza di fede, che ha coinvolto emotivamente tutti i presenti. L’altra testimonianza è stata quella di Don Giuseppe Puglisi,da 5 anni Cappellano all’Ospedale “Borea”. Don Puglisi, ha vissuto in prima persona, le paure di medici e infermieri, raccolto le parole e confortato sino all’ultimo i pazienti.
Al termine del Concerto, prima del Bis, richiesto a gran voce da tutti i presenti, il dott. Massimo Sasso, ha ringraziato i Maestri e i ragazzi dell’Orchestra, e tutte le persone presenti al concerto, in particolare Don Puglisi e i due Lions Club di Sanremo. Al dott. Sasso e al maestro Fabrizio Ragazzi(in rappresentanza dell’orchestra “Note Libere” e a Don Puglisi, i due Presidenti Lions, Roberto Pecchinino e Gianni Ostanel, hanno consegnato il guidoncino del Club.
Con le note di “Gabriel’s Oboe” suonate al flauto da Aurora Pulinetti, si è conclusa una delle più belle serate, commoventi ed emozionanti in ricordo di chi ci ha lasciato, a causa del Covid-19.
6 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità