Glocal news
Come in Psycho

Non accetta la morte della madre e la conserva nel letto mummificata

Succede a Genova, il protagonista della vicenda è un uomo di 77 anni che, a seguito della macabra scoperta da parte dei carabinieri, è stato ricoverato.

Non accetta la morte della madre e la conserva nel letto mummificata
Glocal news 29 Dicembre 2021 ore 19:51

Una vicenda per metà straziante, per metà inquietante, che pare ricalcare il profondo disagio di uno dei personaggi più iconici della storia del cinema: parliamo di Norman Bates (in copertina interpretato da Anthony Perkins), protagonista del capolavoro di Alfred Hitchcock, Psycho. L'uomo, incapace di accettare la perdita della madre, ne conservava il cadavere in casa. Alla medesima stregua - non nel lugubre Bates Motel, ma nel quartiere genovese di Sampierdarena - Roberto Silvestri, 77 anni, conservava il cadavere della madre deceduta nel letto, con tanto di pigiama.

Conservava il cadavere della madre morta nel letto

Come racconta Prima La Riviera, le scuse che l'uomo adduceva era sempre le stesse:

"La mamma è uscita a fare la spesa", "E' con le amiche", "E' a Messa".

Così raccontava Silvestri a chi gli chiedeva dove fosse la madre Angela di 93 anni.

Ma la verità era ben diversa. L'uomo, impiegato in pensione, conservava il corpo della madre deceduta nel letto, con tanto di pigiama. A trovarla ormai mummificata sono stati i Carabinieri e i Vigili del Fuoco chiamati dall'amministratore di sostegno della donna che da oltre un mese non riusciva a mettersi in contatto con la sua assistita.

Il ritrovamento

Nella camera da letto i militari hanno trovato il cadavere ormai mummificato di mamma Angela. Il medico legale, arrivato per un primo esame esterno della salma, ha prospettato una morte avvenuta almeno due mesi prima e, stando alle prime analisi, nessuna traccia di ferita o lesioni che possano far sospettare una morte violenta. Silvestri, che ai carabinieri ha spiegato di aver tenuto la madre deceduta in casa perché non voleva separarsi da lei, è ora ricoverato in stato di choc in ospedale.

A far pensare che l'uomo possa aver raccontato la verità e che non si tratti di un occultamento di cadavere finalizzato a percepire la pensione dell'anziana madre, come accade non di rado, è il fatto che il 77enne non abbia nascosto il corpo, bensì l'abbia conservato con cura nel suo giaciglio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie