Menu
Cerca
Foto e video

Ragazzini danno fuoco ai "piumini" dei pioppi: tre auto in fiamme

E' successo nel Milanese: "gesti di idiozia" li ha bollati il sindaco del paese, che ha dato mandato alla Polizia locale di identificare i teppisti.

Glocal news 12 Maggio 2021 ore 16:41

Piumini, batuffoli, fiocchi, lana dei pioppi, pappi: comunque li vogliate chiamare, sono quei "cosi" che in primavera si trovano in abbondanza nelle zone ad alta densità di pioppi. Non sono "pollini" e - contrariamente a quanto in genere si creda - costituiti quasi totalmente da cellulosa non sono causa di allergie, malgrado siano il prodotto della fruttificazione della pianta e il loro compito sia quello di portarne in giro i semi.

A fuoco i "piumini" dei pioppi, tre auto incendiate

Il preambolo alla Superquark ci serviva per collegarci a quanto accaduto negli ultimi giorni, perché i "pappi" in questione sono facilmente infiammabili e c'è qualcuno nella periferia di Milano che si diverte a dar fuoco alle montagne di batuffoli che si accumulano a ridosso dei marciapiedi, ai bordi delle strade.

Il problema è che in almeno un caso l'incendio incontrollato dei batuffoli, racconta GiornaledeiNavigli.it, ha raggiunto alcune auto in sosta: il risultato è che ben tre sono finite in cenere. Era già successo sabato a Buccinasco (nota per aver dato i natali al rapper Fedez), ma lunedì mattina 10 maggio 2021, sempre nell'hinterland meneghino, è andata peggio nella vicina Cesano Boscone.

Tre auto e uno scooter sono stati bruciati. "Gesti di idiozia" li ha bollati il sindaco del paese, che ha dato mandato alla Polizia locale di identificare i teppisti, probabilmente ragazzini che inizialmente non volevano dar corso a un vero e proprio atto di vandalismo, ma ai quali la situazione è sfuggita di mano.

3 foto Sfoglia la gallery

L'impressionante video dei "pappi" in fiamme

Chiudiamo con questo video che arriva dalla Spagna, nel quale si vede bene, infatti, quando i "pappi" dei pioppi siano facilmente infiammabili e quanto sia difficile cercare di contenere un "incendio" di questo tipo, una volta partito. Fa impressione l'erba, che rimane intatta, ma è normale: se non è secca, non può bruciare fino a che non raggiunge una determinata temperatura.

GUARDA IL VIDEO:

Necrologie