Menu
Cerca
TUTTI I VINCITORI

La finale dello Zecchino d'Oro 2021

Ieri, domenica 30 maggio, su Rai Uno, Carlo Conti ha presentato l'ultimo atto del tradizionale concorso canoro.

La finale dello Zecchino d'Oro 2021
Glocal news 31 Maggio 2021 ore 12:43

Libertà, gioia di vivere, e il desiderio di rincorrere i propri sogni. Sono un po' questi gli elementi, conditi da un'esibizione perfetta, che hanno permesso alla piccola Anita Bartolomei di Macerata, di salire sul gradino più alto del podio in occasione della 63esima edizione dello Zecchino d'Oro, con un brano scritto dal cantautore Simone Cristicchi insieme a Gabriele Ortenzi. La finalissima del concorso canoro per bimbi è andata in onda su Rai Uno ieri, domenica 30 maggio 2021.

Zecchino d'Oro 2021

Tanti, ovviamente, i talenti in gara, provenienti un po' dai quattro angoli del nostro Stivale. A votare le 14 canzoni in gara ben tre giurie: una Giuria dei Piccoli formata da 10 bimbi provenienti da tutta Italia, il Coro dell’Antoniano e una Giuria dei Grandi (composta da Pupo, Anna Tatangelo, Cristina D’avena, Eleonora Daniele, Katia Ricciarelli, Gabriele Cirilli, Elisabetta Gregoraci ed Elisabetta Ferracini).

La puntata, che era stata rimandata causa Covid, è stata condotta in doppia diretta su Rai1 da Carlo Conti dagli studi dell’Antoniano di Bologna e da Mara Venier dallo studio 3 “Fabrizio Frizzi” a Roma e si è conclusa con l’assegnazione del premio musicale a “Custodi del mondo”, con 565 punti.

Lombardia grande protagonista

In gara c’erano anche Sara Maria Corrado, 7 anni, di Monza (Brianza) che si è esibita assieme a Aurora Griggio, 4 anni, di Vigonza (Padova) cantando “Come le formiche” (di Gianfranco Fasano e Tommaso Fasano). Tanta emozione anche per l’altra piccolina di Monza (Brianza) Christine Merveille Kengne, 8 anni, che si è esibita in “Mille scarpe” di Mario Gardini e Giuliano Ciabatta. Entrambe le bambine fanno parte del Coro Il Mandarino dell’associazione Cosmo Kor.

Christine ha ereditato la passione per il canto dalla mamma, che lavora per la Cooperativa Meridiana.

"Io stessa faccio parte del coro della Cappella Musicale del Duomo e molto spesso Christine mi accompagna alla prove – ci aveva raccontato mamma Rose – A colpirmi è stato però quanto accaduto un giorno in cucina. Christine è entrata di corsa dicendomi che aveva “scoperto” la sua voce. Io all’inizio non le ho dato peso ma quando poi ha iniziato a cantare mi è venuta la pelle d’oca e mi sono cadute le pietanze dalle mani. Non non avrei mai creduto che fosse capace di simili acuti".

Tra le aspiranti cantanti, poi, c'era anche la piccola Anita Olivieri, otto anni, di Lurago d'Erba (Como). La bambina ha solo otto anni, ma la musica e le note l’hanno sempre accompagnata. E infatti per riuscire a conquistare la finale con l’obiettivo di essere scelta come solista per interpretare un brano con il Coro dell’Antoniano si è impegnata tantissimo.

Erano anni infatti che Anita, supportata dall’affetto di mamma Sabrina e papà Manuel – che è anche musicista professionista – tentava di raggiungere questo traguardo. Al quarto tentativo, finalmente la notizia da tutti attesa era arrivata: la piccola rientrava nel gruppo dei 16 solisti provenienti da tutte le Regioni d’Italia che si sono esibiti con la loro canzone.

Dalla Bergamasca, invece, ben due le cantanti in erba che si sono distinte nel concorso canoro dell'Antoniano: si tratta di Alize Zappoli, sei anni, di Treviglio (Bergamo) e Martina Serravalle, nove anni di Bergamo. Le due bimbe bergamasche, con le loro doti canore, hanno colpito la giuria durante le selezioni online, alle quali hanno partecipato oltre 3mila candidati.

Alice fa parte del coro dello Stecchino d’oro, nato con l’intenzione di trasmettere ai più piccoli la passione per il canto e la musica, oltre al gusto dello stare insieme in amicizia. Martina Serravalle già in passato era arrivata a un soffio dal Coro dell’Antoniano. La giovane cantante fa parte del Minicoro Monterosso, nato nel 2001 con l’intento di rappresentare un centro aggregativo per tutti i bambini con la passione per il canto corale.

Dal Veneto e dalla Liguria

Grandi soddisfazioni anche per quanto riguarda le star made in Veneto: a distinguersi, in modo particolare, (ma i complimenti vanno ovviamente a tutti i partecipanti) sono stati, per la provincia di Venezia, Nicole Catalano e Davide Bellemo, mentre per la provincia di Padova Aurora Griggio (che, lo ricordiamo, si è esibita insieme alla monzese Sara Maria Corrado).

In tutto sono 51 i bambini del Veneto che, dal 1959 a oggi, hanno preso parte alla storica trasmissione. Ultimo vincitore, nel 2013, Jacopo Golin, di Verona.

4 foto Sfoglia la gallery

Bravissima anche Maria Delfino dalla provincia di Genova.

Necrologie