Acqua potabile e Ferrovia: bordate del sindaco Chiappori al tavolo di Rfi e Regione

"questa ferrovia non serve a niente, se non la raddoppiamo fino a Finale Ligure, perchè finora abbiamo guadagnato, si è no: otto o nove minuti sui tempi di percorrenza..."

Acqua potabile e Ferrovia: bordate del sindaco Chiappori al tavolo di Rfi e Regione
Imperia, 11 Maggio 2018 ore 13:49

“Nel Golfo Dianese vantiamo di realizzare oltre un milione e quattrocentomila presenze all’anno ed è tutto scritto. Siamo, quindi, tra le forze più importanti della Liguria, in quanto a turismo. Abbiamo il problema della dismissione delle aree, ma abbiamo anche il problema di un miliardo e mezzo di raddoppio non finito. Il che dice che questa ferrovia non serve a niente, se non la raddoppiamo fino a Finale Ligure, perchè finora abbiamo guadagnato, si è no: otto o nove minuti sui tempi di percorrenza”.

Lo ha dichiarato il sindaco di Diano Marina, Giacomo Chiappori, che a nome anche degli altri amministratori del Golfo Dianese – le sue parole sono state ribadite dal sindaco di San Bartolomeo al mare, Valerio Urso – ha voluto sottolineare i disagi dei Comuni del comprensorio turistico imperiese, legati non solo ai trasporti, ma anche all’erogazione di acqua potabile.

“Abbiamo bisogno di collegamenti sui vecchi mercati che avevamo. Francoforte e Stoccolma, ad esempio, che portavano montagne di turisti – ancora Chiappori -. Ma dobbiamo anche accogliere in stazioni che funzionano e che siano collegate al territorio, ma abbiamo bisogno di acqua, perchè qui siamo alla canna del gas”. Conclude il sindaco di Diano: “Siamo alle porte di una stagione estiva e se si rompe una conduttura, come già più volte accaduto tutto il Golfo Dianese resta senza acqua. Queste sono cose importanti se vogliamo il turismo”.

L’INTERVENTO DI GIACOMO CHIAPPORI

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità