IL BOTTA E RISPOSTA

Caso parcheggi a Ventimiglia: la Lista civica Scullino “boccia” Sismondini

"Il consigliere Sismondini parlando di gestione diretta dei parcheggi si produce in una serie di errori da matita rossa che non possiamo non rimarcare"

Caso parcheggi a Ventimiglia: la Lista civica Scullino “boccia” Sismondini
Ventimiglia, 09 Novembre 2020 ore 13:30

La replica della lista civica Scullino al consigliere Sismondini

“Il consigliere Sismondini parlando di gestione diretta dei parcheggi, in poche righe, si produce in una serie di errori da matita rossa che non possiamo non rimarcare. Il consigliere Sismondini è bocciato in matematica. La percentuale che rimane all’attuale gestore supera il 27%: questo significa che su ogni 100 euro di tariffa pagata dai cittadini, più di un quarto finisce nelle mani del gestore”.

Così inizia la replica della Lista civica Scullino, a quanto dichiarato di recente dal consigliere comunale Gabriele Sismondini sul caso della gestione in house dei parcheggi, dopo l’eventuale revoca del mandato alla ditta Colombo, per impossibilità di realizzare nuove proroghe.

“Il consigliere Sismondini bocciato in diritto amministrativo”

“Il consigliere Sismondini è bocciato in diritto amministrativo: dice che le municipalizzate chiudono i bilanci sempre in passivo. Peccato che esista una legge di 4 anni fa che obbliga alla liquidazione di tutte le municipalizzate che chiudono in perdita. Riteniamo che questa sia un’ottima legge a garanzia dei cittadini”.

“Il consigliere Sismondini è bocciato in diritto del lavoro: chiunque sia il nuovo appaltatore o gestore pubblico, dovrà garantire il mantenimento dei posti di lavoro. Bocciato in storia: Civitas, società municipalizzata del Comune di Ventimiglia, finché ha potuto lavorare non ha mai prodotto un solo euro di perdita. Bocciato, infine, in gestione del patrimonio pubblico: Civitas, durante l’amministrazione Scullino ha comprato e pagato di tasca sua immobili come Ex Enel, palestra di Via Roma, Palaroja, ex-Aci arricchendo di molto il patrimonio immobiliare della città. L’amministrazione Ioculano ha poi svenduto l’immobile ex-aci e ex-enaip: sono in corso azioni legali per il recupero di quanto perso”.

“Promosso in conservazione dei beni culturali”

Conclude: “Il consigliere Sismondini è invece promosso in conservazione dei beni culturali: la sua difesa di un appalto lungo 40 anni è quasi commuovente. Probabilmente perché la Colombo era già lì prima che lui (e molti di noi) nascessimo. Un monumento insomma. La nostra città ha bisogno di amministratori che studiano e innovano, non di difensori dell’immobilismo e degli interessi di pochi, a danno di molti”.

Leggi qui le altre notizie

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità