IGIENE URBANA

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Imperia contro Docks Lanterna

Il Consiglio di Stato ha dato ragione al Comune di Imperia nel contenzioso contro Docks Lanterna, la società giunta seconda nella gara di appalto

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Imperia contro Docks Lanterna
Politica Imperia, 31 Dicembre 2020 ore 18:07

Docks Lanterna perde in secondo grado contro il Comune di Imperia

Il Consiglio di Stato ha dato ragione al Comune di Imperia nel contenzioso contro Docks Lanterna, la società giunta seconda nella gara di appalto per la gestione del servizio di igiene urbana. In primo grado, il Tar della Liguria aveva già rigettato il ricorso presentato dalla stessa società, che è quindi ricorsa in Appello. Dallo scorso mese di luglio, il servizio ambientale è gestito dalla “De Vizia”, che è giunta prima. Docks Lanterna contestava il fatto che l’impresa aggiudicataria avesse omesso di inserire nella domanda alcune informazioni, che avrebbero comportato la sua esclusione dalla gara. Nel mirino c’era anche un riconteggio dei punti.

“Questa sentenza riconosce definitivamente la correttezza del nostro operato”

“Il Comune di Imperia ha trionfato nel ricorso presentato da uno dei partecipanti alla gara contro l’aggiudicazione del servizio di igiene ambientale – è il commento del sindaco di Imperia, Claudio Scajola -. Il Consiglio di Stato ha rigettato tutti i motivi che aveva addotto e lo ha condannato al pagamento di cinquemila euro di spese legali”. Prosegue Scajola: “Questa sentenza riconosce definitivamente la correttezza del nostro operato e la bontà del grande lavoro svolto dall’amministrazione e dagli uffici. Ora andiamo avanti per rendere Imperia sempre più bella, accogliente e pulita: un centimetro alla volta”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità