Politica
frizioni post elettorali

L'ex poliziotto Anzalone è il primo ad abbandonare la nave di Toti

Nuova svolta dell'ex sindacalista della Polizia di Stato che nel corso degli anni ha spesso cambiato partiti e sponda politica

L'ex poliziotto Anzalone è il primo ad abbandonare la nave di Toti
Politica 29 Settembre 2022 ore 16:41

Il poco entusiasmante risultato elettorale in Liguria di Noi Moderati, la lista nata dall'unione di Cambiamo di Toti, Udc, Coraggio Italia e Noi per l'Italia, sta producendo i primi effetti. Stefano Anzalone, ex sovrintendente di polizia e successivamente esponente di svariati partiti in Liguria, ha lasciato il gruppo Cambiamo con Toti in Consiglio regionale.

Prima fuga dal partito di Toti dopo il deludente risultato elettorale

E' il consigliere regionale della Liguria Stefano Anzalone il primo a lasciare il gruppo "Cambiamo con Toti presidente" dopo il flop alle elezioni, dove il raggruppamento Noi moderati, che includeva il partito di Toti, ha ottenuto solo il 2% rispetto al brillante 22% delle scorse regionali.

Ad annunciare le dimissioni "con rammarico" è stato lo stesso Anzalone che ha spiegato come la decisione sia scaturita in seguito alla perdita di forza del progetto di Toti di unificare l'area dei moderati in un unico, grande contenitore di idee.

"Tale ambizioso progetto, purtroppo, nel corso di questi ultimi due anni" ha dichiarato il consigliere, "ha inesorabilmente perso vigore e abilità nell’avanzare e proseguire l’unificazione dei moderati, che si è rovinosamente palesato con il risultato di queste elezioni politiche nazionali, dove il cartello elettorale Noi Moderati ha raggiunto, in Liguria, poco più del 2% passando da oltre 141.000 voti ad appena 18.000 con una perdita netta di consenso popolare di ben 123.000 elettori liguri".

Una scelta sofferta

Anzalone, consigliere comunale, ex sovrintendente della polizia di stato in pensione e già dirigente del Sap, il sindacato di destra della polizia italiana, in passato aveva militato anche nelle fila dell'Ulivo, per passare nel 2008 all'Idv dove aveva ricoperto gli incarichi di Consigliere con la giunta di Marta Vincenzi e di assessore allo sport nel 2009. Nel 2013, mentre l'Idv si sgretolava, Anzalone aveva poi fondato "Progresso Ligure", nel 2016 lo troviamo assessore nella giunta Doria per poi passare al Centro Destra di Marco Bucci.

Anzalone considera così conclusa la sua esperienza all'interno del movimento di Toti, ma non la volontà di portare avanti il progetto di unificazione dei moderati. "Continuerò a sostenere gli amici della coalizione di centrodestra e il presidente Toti nella guida della regione" ha infatti dichiarato il politico.

Con la formazione di Noi Moderati alle recenti elezioni politiche avevano concorso due imperiesi, l'assessore regionale Marco Scajola, e l'ex vice sindaco di Taggia e attuale consigliere comunale e regionale, Chiara Cerri. Entrambi non sono stati eletti.

 

"Così rimarrai solo"

"Ci permettiamo di dare due consigli a Toti - Commenta il consigliere di opposizione in regione ed ex candidato alla presidenza Ferruccio Sansa- . Quando hai arruolato tanti consiglieri che cambiano casacca, preparati a restare solo appena non sarai più sulla cresta dell'onda.
Secondo, non sperare di rifilarci Anzalone".
Seguici sui nostri canali
Necrologie