Politica
VENTIMIGLIA

Maggioranza spaccata sul bilancio: Nazzari (Lega) vota contro, Isnardi (FdI) esce dall'aula

Il Bilancio di previsione del Comune di Ventimiglia è stato approvato con i voti della maggioranza, ma non tutta

Maggioranza spaccata sul bilancio: Nazzari (Lega) vota contro, Isnardi (FdI) esce dall'aula
Politica Ventimiglia, 22 Dicembre 2021 ore 16:16

La maggioranza di spacca sul Bilancio a Ventimiglia

Il Bilancio di previsione del Comune di Ventimiglia è stato approvato con i voti della maggioranza, ma non tutta. Roberto Nazzari (Lega), infatti, ha dato parere contrario alla pratica, mentre Ino Isnardi (Fratelli d’Italia) è uscito dall’aula consiliare. Un chiaro segno politico per una pratica così importante. La votazione è avvenuta, dopo due ore di discussione, con il capogruppo della Lega, Marcello Bevilacqua, che aveva annunciato il voto favorevole da parte del proprio partito. “Mi dispiace che qualcuno in maggioranza abbandoni l’aula e non si prenda le proprie responsabilità - aveva detto Bevilacqua, con riferimento al consigliere Isnardi, nel frattempo uscito dall’aula - ma noi continueremo a votare in maniera positiva”. Evidentemente, non sapeva ancora nulla del forfait di Nazzari.

“E' una soddisfazione votare un Bilancio simile - ha aggiunto -. Soprattutto considerando quelli che saranno gli investimenti sulle frazioni. Anticipo già la dichiarazione di voto: noi voteremo in maniera positiva”. La pratica del Bilancio, che chiude con un pareggio di oltre 40 milioni, è stata illustrata dal sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino. “Portiamo questo piano triennale con la massima attenzione per il 2022 - ha affermato il primo cittadino -. Per quest’anno abbiamo previsto una somma significativa per le manifestazioni, per lo sport, la cultura, il marketing territoriale, sperando che il Covid ci consenta di sviluppare tutte queste nostre iniziative. Tutti gli assessori sono fortemente impegnati a continuare l’opera di rilancio della città e colgo l’occasione per ringraziarli tutti”.

Venticinque i milioni destinati alle opere pubbliche

Il 2022 - ha detto Scullino - sarà l’anno decisivo per completare cento nuovi posti auto nell’ex area ferroviaria, iniziare i lavori della passerella, la riqualificazione di via Girolamo Rossi e di via Trossarelli; quindi la sponda destra e sinistra del fiume Roja, il completamento dei lavori dei marciapiedi e delle isole pedonali in centro. Dovrà partire la nuova pedonalizzazione di piazza XX Settembre e il prolungamento di via Hanbury. Sempre nel 2022 sarà l’anno delle ciclabili, proseguendo sia su quella a sbalzo sia su quella a monte, che dalla passerella ciclopedonale Pelagos ci porterà direttamente alla stazione ferroviaria passando a fianco del teatro romano. Realizzeremo sicuramente il nuovo centro per gli anziani e l’area polivalente per la terza età in via Vittorio Veneto".

Prosegue: "Modificheremo in meglio l’ufficio dell’Anagrafe. E soprattutto ci impegneremo nelle frazioni ed è questo il punto pregnante di questo Bilancio 2022. Decine e decine di cantieri stanno andando avanti, a breve sarà finita anche piazza Angeli Custodi a Grimaldi. Ci soffermeremo molto sulle frazioni: il parcheggio di Bevera con le sue aree verdi, il parcheggio di Calvo che sono due anni e mezzo che ci battiamo per avere l’autorizzazione; un piccolo parcheggio a Torri; metteremo in sicurezza via Due Camini e via Pedaigo. Abbiamo intenzione di mettere in sicurezza molto del territorio frazionale: Varese, Sant’Anna, via Toscanini, via Bosco dei Bormanni e via dicendo”.

Necrologie