Politica
Taggia

"Negato ai cittadini uno dei (pochi) punti verdi della città"

Cascino e Caldani puntano il dito sui ritardi nella realizzazione dei giardini di via Anfossi, un'opera annunciata nel 2019.

"Negato ai cittadini uno dei (pochi) punti verdi della città"
Politica Taggia, 25 Aprile 2022 ore 18:36

Il candidato sindaco Gabriele Cascino (appoggiato dal Partito Democratico) e Davide Caldani, ex segretario del circolo PD di Taggia,  puntano il dito contro l'amministrazione del sindaco Mario Conio che non ha ancora ultimato i lavori nei giardini di via Anfossi, teatro, questa mattina, delle celebrazioni in occasione della 77esima Festa della Liberazione dal regime fascista e dai nazisti.

 

Giardini di via Anfossi ancora un cantiere

"Come ogni anno -scrivono in una nota stampa-  Taggia ha celebrato il 25 aprile con la deposizione delle corone presso i Monumenti in memoria dei caduti davanti ai giardini di Via Anfossi, tra le due scuole, e il Circolo PD ha voluto partecipare alla cerimonia con una nutrita delegazione per commemorare i Partigiani che hanno combattuto per la Libertà. Ci dispiace aver dovuto purtroppo constatare che, a far da cornice all'evento, fosse presente il cantiere dei lavori di riqualificazione dei giardini non ancora terminati. Ci auguravamo che questo 25 aprile potesse essere festeggiato con lo sfondo di un nuovo parco pubblico finalmente completato, pulito e ordinato, ma dobbiamo prendere atto che l'opera, annunciata dall'Amministrazione comunale nell'ormai lontano 2019, a oggi non è ancora stata finita.".

"Siamo molto dispiaciuti -concludono-  di dover constatare questo lungo ritardo che sta negando ai cittadini di Taggia la possibilità di utilizzare uno dei (pochi) punti verdi della città. Ci auguriamo che gli abitanti di Taggia di ogni età possano tornare presto a vivere questo spazio."

 

"Vi racconto una storia triste... "

Ponta la replica del sindaco di Taggia. "Vi racconto una breve storia triste. Il candidato Cascino oggi per la prima volta in questi anni, ha presenziato alla ricorrenza del 25 Aprile. Lo stesso, insieme all’ex segretario cittadino del Pd Davide Caldani, probabilmente poco interessati dalle celebrazioni, si sono indignati nel prendere atto del ritardo dei lavori di riqualificazione dei giardini lì vicino che, a loro dire, sono in corso da oltre due anni. E qui scatta inevitabile l’applauso per l’ennesima figura peregrina fatta dal nostro. Egli, evidentemente soltanto da pochi giorni frequentatore del Comune di Taggia, non ha avuto modo di accorgersi che quei lavori che lui cita avviati nel 2019, si sono conclusi in realtà anni fa, con la posa di nuovi giochi e del manto erboso. 
I lavori che lui erroneamente denuncia come in ritardo, in realtà sono stati avviati la settimana scorsa, e rientrano in un nuovo intervento che prevede anche la realizzazione di una recinzione del campetto di basket adiacente.
Tempo fa avevo dato un suggerimento all’amico Cascino, che visto i risultati, devo però ripetere a suo uso: limiti l’ansia da prestazione e si documenti, forse potrà porre un limite alle brutte figure che sta accumulando. Di concittadini comici ne abbiamo già uno, non giochi ad imitarlo."

4 foto Sfoglia la gallery

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie