“Plastic Free, non basta ordinare, bisogna crederci”

Consigliere Mara Lorenzi denuncia mancata applicazione dell'ordinanza Plastic Free

“Plastic Free, non basta ordinare, bisogna crederci”
Ventimiglia, 31 Marzo 2019 ore 17:34

Con una nota stampa, il consigliere di opposizione a Bordighera Mara Lorenzi interviene in seguito alla presunta mancata applicazione dell’ordinanza “Plastic free” firmata dal sindaco Vittorio Ingenito, in occasione dell’evento “Pedaliamo Insieme” di ieri pomeriggio, sul lungomare della Città delle Palme

Plastic Free a Bordighera

Con il condivisibile obiettivo di ridurre l’inquinamento da plastica che fa strage di creature marine e non lascera’ indenne la salute umana, il 26 novembre 2018 il Sindaco di Bordighera ha emanato e pubblicizzato un’Ordinanza, a cui ci si riferisce come “plastic free”. Al punto (c) l’Ordinanza vieta l’uso di contenitori e stoviglie monouso non biodegradabili in occasione di feste pubbliche e sagre. L’Ordinanza e’ entrata in vigore il 26 marzo 2019, avendo dato a tutti 4 mesi di tempo per prepararsi alla nuova realta’.

Ma all’evento “Pedaliamo Insieme” che il Comune di Bordighera ha ospitato ieri 30 Marzo sul lungomare, si e’ fatto ampio uso di stoviglie e bicchieri di plastica, vedi foto allegata. A quell’evento c’era dovizia di amministratori comunali di Bordighera e di citta’ limitrofe.

Commentiamo pubblicamente per due motivi. Primo, per far notare le molteplici conseguenze: (i) un’altra ingente dose di plastica da reciclare o dispersa nell’ambiente, (ii) la mancanza di coerenza tra il dire e il fare che e’ il nemico numero uno della credibilita’ di un’amministrazione; e (iii) una grossa occasione mancata per sensibilizzare a pratiche virtuose i cittadini e gli amministratori di altre citta’ presenti all’evento.

Il secondo motivo di commentare e’ per stimolare piani concreti che prevengano gli slittamenti. Con la primavera inizia la stagione di festini e manifestazioni; solo a Bordighera tra qualche settimana ci saranno ben cinque serate gastronomiche organizzate dal Comune per i festeggiamenti di Sant’Ampelio. E’ quindi necessario che si istituiscano un piano e un ordinamento molto preciso per come gestire questi eventi SENZA plastiche monouso. Lo facevano qualche decennio fa, si puo’ fare oggi. Sant’Ampelio non vorrebbe mai che la sua festa portasse danno al mare e alle sue creature.

Mara Lorenzi per Civicamente Bordighera e “Io adesso Salvo il Mare”