Rifiuti a Sanremo. Baggioli: “La situazione è sfuggita di mano all’amministrazione”

Rifiuti a Sanremo. Baggioli: “La situazione è sfuggita di mano all’amministrazione”
21 Febbraio 2017 ore 10:13

Sanremo – Al consiglio comunale di Sanremo, che si terrà questa sera, il consigliere di opposizione, Simone Baggioli,  per motivi lavorativi improrogabili non sarà presente in Consiglio Comunale. All’ordine del giorno il delicato tema delicato e della raccolta dei rifiuti. “Mi pare corretto intervenire ora dando manforte ai miei colleghi di opposizione evidenziando un dato su tutti che merita un’analisi molto attenta e puntuale”.

“Anno 2016: RSU (CER 200301) = TN 21.759,46 – BIO (CER 200108) = TN 1.132,42 – Strade Fogn. Fanghi = TN 610,78 – Totale Conferito = TN 23.502,66. Questi numerini indicano sostanzialmente quanto i veri dati discostino dalla realtà che, oltre a far balzare i costi del servizio sulla testa delle persone, determinano situazioni davvero imbarazzanti”.

“Leggere di una raccolta differenziata pari al 49% lascia davvero l’amaro in bocca. Poi, come ad esempio la giornata di ieri, vedere veri e propri cumuli di rifiuti coprire interamente l’isola ecologica di via San Francesco fa comprendere che la situazione sia proprio sfuggita di mano, immaginiamo i costi extra per riportare alla normalità. Prevedibile ed inevitabile la situazione odierna, figuriamoci cosa sarà luglio ed agosto”.

E ancora: “Pensiamo anche alle criticità emerse nella verifica del contenuto di alcuni mezzi Amaie Energia e giustamente evidenziati all’ente preposto (Provincia). Lo dicevamo l’anno scorso dai banchi dell’opposizione e nessuno ci ha ascoltato e oggi si comprende bene che forse la scelta “Amaie Energia” non porta agli obbiettivi tanto annunciati, anzi! Oggi si scopre addirittura che i controllati sono anche controllori. Pensiamo alle tariffe: ha una tariffa inferiore al mq. il Carrefour rispetto al panettiere o al macellaio di corso Garibaldi. E questo è inaccettabile. Stesso discorso vale per Banche e Centri Commerciali: la loro tariffa è inferiore a quelle dei nostri artigiani e dei nostri commercianti. Non voglio addentrarmi ulteriormente nella questione e invito tutti a prendere visione della sezione “amministrazione trasparente” – “incarichi” – del sito internet di Amaie Energia, oggetto, tra l’altro, di un bel dibattito, ieri sera, sulla rete”.

Leggi (QUI) le altre notizie de La Riviera


Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità