RICEVETTE IL RICONOSCIMENTO NEL 2010

Scajola mantiene la legion d’onore: “Italia debole su caso Regeni”

"Restituire la Légion d'Honneur come Augias? Non credo a queste azioni dimostrative. L’Italia è in una posizione debole sul caso Regeni"

Scajola mantiene la legion d’onore: “Italia debole su caso Regeni”
Politica Imperia, 15 Dicembre 2020 ore 16:15

Scajola mantiene la “legion d’onore” ricevuta dalla Francia

“Restituire la Légion d’Honneur come Augias? Non credo a queste azioni dimostrative. L’Italia è in una posizione debole sul caso Regeni e serve la solidarietà della Francia e dell’Europa”.

Il sindaco di Imperia ed ex ministro, Claudio Scajola, prende così le distanze dal giornalista e scrittore Corrado Augias, che nei giorni scorsi si è recato all’ambasciata francese di Roma per restituire la Legion d’onore ricevuta dalla Francia nel 2007, in segno di protesta contro la decisione dell’Eliseo di assegnare lo stesso riconoscimento al presidente egiziano Al Sisi.

Secondo Augias, infatti, lo Stato africano sarebbe responsabile dell’uccisione del ricercatore Giulio Regeni. Scajola, all’epoca ministro dello Sviluppo Economico, aveva ricevuto le insegne della Légion d’Honneur nel 2010 dal Premier francese Francois Fillon.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità