Politica
Servizi scolastici al via

Scuola: Ventimiglia, il buono pasto aumento di 40 centesimi. Le tariffe

Dal 14 settembre il Comune sarà a fianco di studenti, famiglie e istituti, assicurando i servizi integrativi quali refezione e trasporto

Scuola: Ventimiglia, il buono pasto aumento di 40 centesimi. Le tariffe
Politica Ventimiglia, 05 Settembre 2022 ore 11:05

Si avvicina l'apertura del nuovo anno scolastico

Dal 14 settembre come sempre il Comune di Ventimiglia sarà a fianco di studenti, famiglie e istituti comprensivi, assicurando i servizi integrativi quali refezione e trasporto.

"Per quanto inerente la Refezione Scolastica – annuncia il Commissario Straordinario, Dott. Samuele De Lucia – saranno i Dirigenti Scolastici ad indicare, in base alla loro programmazione interna, la data di inizio del servizio mensa in ciascun plesso scolastico; la qualità degli alimenti e le percentuali di cibo biologico, a filiera corta o a chilometro zero, saranno, come sempre, rispondenti ai criteri ministeriali, in applicazione dei quali verranno inoltre impiegati piatti, contenitori e stoviglie riutilizzabili, riducendo l’impatto ambientale causato dallo smaltimento e portando Ventimiglia verso il raggiungimento dell’obiettivo, fissato dalla precedente amministrazione, di Città 'plastic free'".

Vi sarà un piccolo aumento del costo del buono pasto

circa 40 centesimi, che deriva esclusivamente dall’incessante rincaro del costo degli alimenti e dalla scelta di mantenere alta la qualità del pasto.

A tutela delle famiglie meno abbienti, come da regolamento comunale, sono tuttavia previste agevolazioni graduate su varie fasce di reddito: dall’esonero totale per i nuclei con indicatore ISEE pari a zero fino alla riduzione del venticinque per cento per i nuclei che presentano un ISEE inferiore ad euro 7.000,00. Le domande pervenute per l’anno scolastico 2022/2023 sono state 214.

Il Servizio di trasporto scolastico verrà avviato

come di consueto, secondo le indicazioni delle Direzioni Scolastiche. L’aumento del carburante ha fortemente condizionato il costo a carico del Comune, ma si è cercato di contenere anche in questo caso al massimo l’effetto sulle famiglie.

La tariffa mensile applicata sarà di 25,00 euro, in linea, tuttavia, con la media nazionale.

Per quanto riguarda poi, le Sezioni del Nido Comunale (l’Aquilone di Vico Arene ed il Girasole in Frazione Roverino) le stesse apriranno in data 5 settembre.

I nuovi inserimenti verranno programmati nelle settimane successive rispettando i tempi di adattamento di ogni singolo bambino.

Le fasce di contribuzione al costo del Servizio sono state razionalizzate

anche in riferimento all’accesso dei genitori al Bonus Asilo nido erogato dall’INPS; ad esempio: la retta di inserimento al Nido per un nucleo familiare con indicatore ISEE compreso fra 0 e 10.000,00 euro è pari ad euro 250,00 mensili, interamente coperta dal Bonus; l’appartenenza alla fascia superiore (fino a 20.000,00 euro) comporterà per la famiglia un costo di 450,00 euro coperto, anche in questo caso, dal Bonus per 270,00 euro mensili, quindi il costo a carico del nucleo sarà di soli 180,00 euro mensili.

Per rendere l’Asilo Nido sempre più accogliente ed adeguato alle esigenze dei piccoli ospiti sono, infine, stati programmati vari interventi che influiranno sulla qualità dei servizi offerti, dalla formazione continua degli educatori alla sostituzione di arredi, all’aumento del comfort degli spazi. Chiarimenti e delucidazioni potranno, comunque, essere richieste al competente ufficio comunale Servizi scolastici, educativi e per la prima infanzia (tel. 0184/6183230 email: ambra.mastrangelo@comune.ventimiglia.im.it).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie