Politica

Ventimiglia: Silvia Malivindi (M5S): "Prestito d'onore iniziativa lodevole, ma con un grosso limite"

I Pentastellati intemeli invece esprimono soddisfazione per l'approvazione del decreto sicurezza "Che non resti lettera morta però"

Ventimiglia: Silvia Malivindi (M5S): "Prestito d'onore iniziativa lodevole, ma con un grosso limite"
Politica Ventimiglia, 29 Settembre 2017 ore 15:13

Ventimiglia: Silvia Malivindi (M5S): "Prestito d'onore iniziativa lodevole, ma con un grosso limite"

Silvia Malivindi, consigliere pentastellato di Ventimiglia, a fronte del consiglio comunale tenutosi ieri sera nella città di confine punta il dito criticamente su alcuni punti emersi dall'assise "Per quanto riguarda il regolamento sul prestito d'onore - sottolinea il consigliere - ritengo che l'iniziativa sia lodevole ma che la stessa abbia un grosso limite.  A fronte di un importo complessivo stanziato che sarà assai modesto (si è parlato di 30mila euro) non vi sarà alcun criterio di concessione di tale prestito nel caso in cui pervengano più domande che rispecchiano tutti i requisiti".

Sistema attuale non equo

"Purtroppo la situazione economica di molti ventimigliesi è critica - contina Silvia Malivindi - e vi saranno sicuramente molte persone che rientreranno in queste casistiche, quindi mi chiedo come farà l'amministrazione a scegliere a chi concedere il prestito e chi invece verrà tagliato fuori. L'ordine cronologico di arrivo delle domande non mi sembra un criterio equo. Per questo motivo ho proposto un emendamento al fine di inserire dei criteri, seppure non esaustivi, per stabilire preventivamente la scala di priorità in caso di più richieste, quali ad esempio i figli a carico o il fatto di pagare un mutuo, ma l'emendamento non è stato accolto dalla maggioranza.

Decreto sicurezza

"  Per quanto riguarda la mozione sulla sicurezza, il decoro e l'ampliamento dell'organico della Polizia Locale approvata all'unanimità - esordisce il consigliere -  l'auspicio come M5S è che non rimanga lettera morta. Il sindaco e la giunta dovrebbero concentrarsi maggiormente sulla gestione dell'amministrazione ordinaria di questa città e non solo sui progetti futuri. In questo senso - continua la Malivindi - il Decreto che autorizza all'assunzione di nuovi agenti della Polizia Locale rappresenta un importante strumento per il nostro comune che è costantemente sotto organico. Agenti della Polizia Locale che, sempre secondo il Decreto, avranno maggiori poteri in termini di sicurezza."

Leggi QUI le altre notizie de La Riviera.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie