Politica
Ventimiglia

Tar bacchetta Scullino su spiaggia libera Libeccio

PD "Ecco il modus operandi dell'amministrazione appena mandata a casa".

Tar bacchetta Scullino su spiaggia libera Libeccio
Politica Ventimiglia, 02 Luglio 2022 ore 10:25

Il Tar della Liguria ha stabilito che la spiaggia Libera Libeccio di Ventimiglia manterrà la stessa gestione fino allo scadere della stagione balneare.

 

Libeccio resterà all'attuale gestore

Lo rende noto il Partito Democratico, con una nota stampa a pochi giorni dalle dimissioni di massa dal Consiglio comunale della Città di Confine che hanno polverizzato il parlamentino e di fatto terminato l'era del sindaco Gaetano Scullino.

 

"La lunga vicenda della spiaggia libera attrezzata Libeccio finalmente si è conclusa - scrivono i dem intemeli- la spiaggia rimarrà nella gestione attuale sino alla fine della stagione estiva.
Questa è la conclusione del TAR di Genova che ha condannato il Comune di Ventimiglia stigmatizzando il comportamento dell'amministrazione Scullino per "eccesso di potere per difetto di istruttoria " ,"travisamento dei fatti", "ingiustizia grave e manifesta" e ancora, "disparità di trattamento".

"Plateale censura del Tar"

"Ecco - continuano - , queste sono le caratteristiche dell'amministrazione Scullino: invece di  favorire i cittadini che si impegnano per  lo sviluppo economico- turistico della città ha fatto di tutto per creare ostacoli, con metodi talmente deprecabili da essere oggetto di una plateale censura da parte del TAR.
Questo non è l'unico caso in cui un organo giudiziario è intervenuto  a favore del privato per arginare "l'eccesso di potere" dell'amministrazione Scullino.
Queste precisazioni sono per tutti i cittadini che devono conoscere il modus operandi della maggioranza appena mandata a casa e per quei consiglieri comunali che inneggiano alla "pratica Libeccio" senza conoscere i fatti"
"Si tratta - concludono - infatti solo di una transazione tra il Comune, perdente davanti al giudice, che altrimenti avrebbe dovuto risarcire ingenti danni al privato, e questo stesso privato, che dopo sacrifici economici ha finalmente  ottenuto giustizia.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie