Politica
Sanremo

"Tutti in piazza Colombo per Mimmo Lucano"

Rifondazione Comunista lancia un appello in favore dell'ex sindaco di Riace. Prese di posizione dalla politica, spettacolo e mondo forense.

"Tutti in piazza Colombo per Mimmo Lucano"
Politica Sanremo, 01 Ottobre 2021 ore 14:20

La condanna di Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace, nella Locride, ideatore del modello di accoglienza conosciuto e apprezzato in tutto il mondo come "Sistema Riace", ha spaccato l'opinione pubblica. In queste ore sono decine le prese di posizione in favore dell'ex primo cittadino, di fronte al dispositivo della corte del Tribunale di Locri che delinea una pena esemplare per il politico e attivista, arrivando a raddoppiare gli anni di carcere rispetto a quanto chiesto dal Pubblico Ministero: per Lucano sono 13 anni e due mesi di reclusione, in conclusione dell'inchiesta Xenia sugli illeciti nella gestione dell'immigrazione.

 

Appello di Rifondazione, appuntamento in piazza Colombo

A livello locale, immediata la risposta della sezione sanremese di Rifondazione Comunista che, con un post su facebook di Enzo Jorfida chiama a raccolta i sanremesi, in Piazza Colombo, alle ore 17:30, proprio a sostegno di Mimmo Lucano, bersaglio di quella che in molti considerano più o meno apertamente una sentenza "politica".

 

La vicenda

Nel 2017 fu proprio il Sistema Riace di accoglienza dei migranti a finire sotto la lente della procura, allungando su Lucano e gli altri imputati l'ombra del favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, di associazione a delinquere e altri reati legati proprio alla gestione dei flussi migratorii. Dei 16 capi di imputazione ascritti a Lucano (ritirata ancora prima della sentenza, dai PM, l'ipotesi che avesse combinato un matrimonio tra un uomo di Riace, e una donna nigeriana al fine di prolungare la permanenza di quest'ultima), restano, abuso di ufficio, peculato, falso in atto pubblico e in certificato, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e associazione a delinquere finalizzata a commettere un numero indeterminato di delitti.

 

Sindacato Nazionale Foremse di schiera con Lucano "Un obbrobrio"

Tra le prese di posizione in favore del sindaco, emerse in queste ore, anche le parole dell'avvocato Valentina Restaino del Sindacato Nazionale Forense M.G.A, con un post su facebook.

 

Stavolta non è necessario attendere le motivazioni per sapere che la condanna a 13 anni e due mesi comminata a Mimmo Lucano è frutto di una sentenza politica.
Ho visto omicidi volontari puniti con pene di pochissimo più alte.
Non ho mai visto, dal 1998, un tribunale raddoppiare o quasi le richieste del PM.
Non ho mai visto, a fronte di un giudicato cautelare formatosi a seguito di pronuncia in cui la Corte di cassazione ha affermato essere fragilissimo l'impianto accusatorio per molti dei reati contestati, un giudice contravvenire in questo modo un provvedimento di legittimità, uguale a quelli che le corti acriticamente richiamano per non essere costrette a motivare condanne ingiuste.
Ma sono certa anche di un'altra cosa: non vedrò questo obbrobbrio, che vuol essere lezione esemplare per chi osi praticare sulla propria pelle la solidarietà e l'inclusione, passare in giudicato.

 

Da Enrico Letta a Beppe Fiorello

Parole di solidarietà anche dall'attore Beppe Fiorello che dalle pagine di Repubblica ha ribadito la sua vicinanza L sindaco di Riace. "Mimmo ha detto al mondo che la Calabria può essere libera, e questa cosa non ha fatto comodo".  Sulla condanma è intervenuto anche il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta "Siamo esterrefatti dalla pesantezza della pena. Ovviamente le sentenze si rispettano, ma ci sono ancora molti aspetti da chiarire in questa vicenda.

 

 

Necrologie