Scuola
Scuola

I ragazzi del Polo tecnologico Imperiese vincono il concorso "Progetti Digitali"

Il progetto è volto alla sensibilizzazione di tematiche importanti, come il cyberbullismo e la sicurezza in rete

I ragazzi del Polo tecnologico Imperiese vincono il concorso "Progetti Digitali"
Scuola Imperia, 16 Dicembre 2022 ore 09:26

I ragazzi della 5D informatici del  Polo Tecnologico Imperiese, guidati dai professori Simone Zanella e Alessio Falsone, hanno vinto il concorso “Progetti Digitali” per l’anno scolastico 2021/2022,  promosso dall’AICA: Associazione italiana per l’informatica e il calcolo automatico. Il concorso è stato sostenuto anche dall' URS Liguria e da EFT, Equipe formative territoriali. Il bando propone, come ogni anno, la realizzazione di un progetto volto alla sensibilizzazione di tematiche importanti, come il cyberbullismo e la sicurezza in rete.

I ragazzi hanno scelto proprio quest’ultimo punto e hanno realizzato un sito web multimediale intuitivo, rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado e del primo biennio, per guidarli verso un approccio consapevole all’uso degli strumenti del web, prestando la massima attenzione alle prassi necessarie per la sicurezza in rete. L’argomento della Sicurezza in Rete è stato affrontato in maniera approfondita nel corso del loro percorso curricolare, permettendo ai ragazzi di sfruttare le solide competenze acquisite nel corso del quinquennio. I professori Falsone e Zanella hanno lavorato con i ragazzi in modalità Jigsaw, strategia didattica che invita i ragazzi alla cooperazione attraverso un la condivisione del lavoro di ogni singolo studente con il gruppo classe, improntando l’operato in un’ottica di arricchimento sia personale sia progettuale,  attraverso una condivisione totale delle competenze. Il risultato è la creazione di un sito accessibile a tutti, compresi gli studenti DSA, che potranno modificare lo stile del front e usufruire al meglio delle informazioni che la pagina ha da offrire.

I professori Falsone e Zanella hanno co-progettato l’idea con i ragazzi, esaminando insieme i possibili rischi in cui possono incappare i più giovani, considerando l’uso intensivo degli strumenti didattici presenti sul web.

Seguici sui nostri canali
Necrologie