Sport
il sanremese in cile

Che peccato Mager, fuori dal Cile Open dopo aver sprecato due palle match

Il 26enne numero 101 del mondo cede in tre set (gli ultimi due al tie break) all'argentino Federico Coria. Grande delusione, ma Gianluca c'è

Che peccato Mager, fuori dal Cile Open dopo aver sprecato due palle match
Sport Sanremo, 09 Marzo 2021 ore 18:26

Dopo i risultati altalenanti (ma il gioco convincente) della settimana scorsa all'Argentina Open, dov'è uscito al secondo turno, sconfitto da Pablo Andujar, Gianluca Mager ha esordito oggi a Santiago del Cile, nell'Atp 250 che lo vedeva contrapposto all'argentino Federico Coria, n° 85 del mondo (Mager occupa attualmente la posizione 101). E' andata male e i rimpianti sono tanti, sia perché è stato il sanremese a passare subito a condurre vincendo il primo set 6-4, ma soprattutto perché nel secondo, sul 5-4 per lui non ha saputo sfruttare due match point sul servizio dell'avversario, che ha vinto al tie break sia il secondo sia il terzo set.

La cronaca del match, con due tie break nel secondo e terzo decisivo set

Vinto il primo set 6-4, (pur non avendo sfruttato  il break di vantaggio in apertura (subito controbreak a zero di Coria) e nuovo break nel 10° gioco), Mager nel secondo ha fallito due set point sul 5-4 e servizio dell'avversario, che è riuscito ad annullare lo svantaggio e portarsi su 5-5. Mager tiene agevolmente la battuto e va 6-5. Servizio ancora a Federico Coria, che fatica a contenere le giocate del 26enne sanremese, che si porta 30 pari, poi 40 pari, a due punti dal match. Ai vantaggi però l'argentino resta lucido e porta l'incontro al tie break alla prima occasione. Mager inizia male e perde subito il primo punto di battuta. Coria al contrario tiene il turno di servizio e sale 3-0, poi nuovo minibreak e 4-0. Coria va a servire sul 4-1 e non si scompone, 5-1, ma Mager mette a segno un minicontrobreak e allunga il set, 5-2 e due servizi a disposizione. Bene il primo, 5-3, e anche il secondo per il 5-4 che lo riporta in partita. Sul suo turno di battuta l'argentino va 6-4 e si conquista due set point. Gli basta il primo e vince il set.

Si va al terzo e la musica non cambia: totale equilibrio in campo, come nel secondo set e nuovo tie break. Bravo Mager a conquistarlo, cancellando il rammarico per i due match point falliti sul 5-4 nel secondo set. Coria scappa subito sul 4-1, Mager limita i danni e recupera fino al 4-3, ma Coria è solido al servizio e torna avanti 6-3 con ben tre palle match. Mager serve per allungare l'incontro, ma al secondo tentativo Coria mette a segno il punto decisivo che vale l'incontro e la qualificazione al secondo turno. Tanto rammarico per il sanremese, poco fortunato al cospetto di un avversario solido e sicuramente più esperto.

Seguici sui nostri canali
Necrologie