Sport

I calciatori non vedenti di Sanremo gasati da Annalisa Minetti battono la Roma 4-1 a Coldirodi

I calciatori non vedenti di Sanremo gasati da Annalisa Minetti battono la Roma 4-1 a Coldirodi
Sport 27 Febbraio 2017 ore 12:12

SANREMO - Fuori da ogni facile retorica, chi come la Liguria Calcio Non vedendi di Sanremo da 20 anni conosce, svolge e sviluppa questa disciplina sportiva non ha dubbi: contro la Roma (battuta 4-1 sabato sul campo di Coldirodi nella seconda giornata del campionato italiano di Calcio a 5 per non vedenti e ipovedenti) i ragazzi sanremesi  hanno giocato con un piglio e una forte motivazione sicuramente data dal video messaggio della cantante non vedente Annalisa Minetti (LEGGI QUI).

Certamente più famosa come cantante (al suo attivo anche la vittoria al Festival di Sanremo) Annalisa è una campionessa (cieca assoluta) bronzo nei 1500 alla paralimpiade di Londra.

"Per i ragazzi giocatori di calcio ha dato una motivazione unica, fatta di concretezza, di credibilità - sottolinea l'allenatore Giancarlo Di Malta - la notorietà dell’artista e sportiva ha impresso ai calciatori quel senso di responsabilità al quale non è possibile sottrarsi ….”lei ha speso parole per noi”, questo è quello che ha permesso ai ragazzi di raccogliere tutte le loro abilità, dimostrando che sono più forti di ogni difficoltà. Abilità tecnico tattiche che coltivano da anni ed esprimo dietro grosse motivazioni emozionali"

"Sul campo hanno tallonato i romani in ogni parte - aggiunge Di Malta - lasciando pochissimo spazio e ripartendo con azioni in profondità e triangolazioni che dapprima hanno esaltato il portiere avversario in tre occasioni, poi sul 2-0 i ragazzi si sono rilassati e hanno subito la marcatura del bomber romano Censi, che con ancora un quarto d’ora di gioco aveva riaperto la partita, ma l’effetto Minetti non era svanito e il neo entrato Fabrizio D’Alessandro sfodera da sinistra un diagonale destro da posizione impossibile che si insaccava alla sinistra del portiere, chiudendo la partita con il terzo gol di giornata". C’era ancora il tempo di un altro arrembaggio alla porta romana e in mischia sulla ribattuta del portiere Sebastiano Gravina fissava il definitivo 4-1".

La formazione scesa in campo: D’Alessandro, Sistu, Gravina, Vago, Carrubba, i portieri Lanteri Di Malta F., guida Gravina F., allenatore Di Malta G.

Prossima partita in calendario l’1 aprile

 


Necrologie