Il ritorno di Stefano Fratoni sulla panchina della Rari Nantes maschile di pallanuoto

Seguirà la prima squadra che disputa il campionato di serie B e le giovani ragazze dell'under 13 e under 15. Torna a Imperia per allenare gli esordienti del nuoto anche Davide Sciocchetti

Il ritorno di Stefano Fratoni sulla panchina della Rari Nantes maschile di pallanuoto
Imperia, 20 Settembre 2018 ore 13:34

Stefano Fratoni e Davide Sciocchetti, due ritorni a bordo vasca per la Rari Nantes Imperia

Il ritorno del figliol prodigo Stefano Fratoni dopo tre anni a Belluno

Novità importanti alla guida della prima squadra della neo promossa (in serie B) Rari Nantes Maschile, dove torna in panchina Stefano Fratoni. Lo annuncia la stessa Rari Nantes con una nota stampa: “La stagione 2018/19 ha da poco cominciato a scaldare i motori ed alla Cascione ci sono alcuni cambiamenti, tra volti nuovi e graditi rientri. Rari Nantes Imperia è lieta di annunciare il ritorno di Stefano Fratoni che siederà sulla panchina della Prima Squadra Maschile e disputerà il campionato di Serie B”. Oltre a Fratoni da registrare anche il ritorno in giallorosso di Davide Sciocchetti: “Sarà l’allenatore degli Esordienti A di Nuoto e coordinerà, nella sua fase operativa, la Scuola Nuoto – aggiunge la società della presidenessa Leone – Sciocchetti è una figura storica nel panorama del nuoto imperiese e metterà tutta la sua esperienza a disposizione dei giovanissimi giallorossi”.

2 foto Sfoglia la gallery

Quanto a Fratoni, 37 anni, con la Rari Nantes  ha fatto tutte le trafile giovanili approdando in Prima Squadra. Ha poi allenato i grandi della Rari tra il 2013 e il 2015, coi quali ha ottenuto due salvezze consecutive in Serie A2 vincendo le storiche finaline contro Muri Antichi e Latina. Fratoni torna a Imperia dopo un’esperienza triennale alla Polisportiva Mondo Sport di Belluno. Oltre alla prima squadra seguirà anche le squadre Under13 ed Under15 femminili.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità