Sport
Attività sportiva

La palestra Indomita riprende a settembre con tante novità e con il "Green Pass"

Il mondo dello sport ha subito un importante battuta di arresto, ma non la voglia di sport e di fare sport.

La palestra Indomita riprende a settembre con tante novità e con il "Green Pass"
Sport Sanremo, 05 Agosto 2021 ore 12:24

I corsi riprendono la prima settimana di settembre

Giunge al termine la stagione sportiva 2020/21 dell’ Asd Indomita Sanremo che si prepara per ripartire con importanti novità dalla prima settimana di Settembre nel rispetto di tutte le normative vigenti.

Nel corso dell’anno sportivo, nonostante le numerose difficoltà, il team è comunque riuscito a raggiungere quasi tutti gli obbiettivi desiderati, partecipando ad alcune manifestazioni sportive di carattere Nazionale, ma soprattutto facendo aggiornare e crescere i propri tecnici.

Nel rispetto di tutte le normative inerenti il conseguimento dei titoli accademici, sono stati conseguiti passaggi di grado importanti nel settore della Kickboxing, tra cui, 2 cinture nere (1°Dan) e un grado di 4° Dan, inoltre, sono stati superati e conseguiti, dopo un lungo percorso formativo durato numerosi anni, le qualifiche di Maestro (kickboxing) per David D’Ambrosio e Allenatore per Federico D’Ambrosio che contestualmente ha avuto la possibilità di seguire e superare un corso formativo da Istruttore di “Functional Training” che andrà ad accrescere il suo bagaglio tecnico per la preparazione di tutti gli Atleti, agonisti (e non) nel settore degli sport da combattimento e da ring che l’Indomita Sanremo proporrà a partire da Settembre.

Quindi è in arrivo una nuova stagione sportiva ad alto impatto formativo e agonistico per tutti gli atleti dell’Indomita Sanremo e per chi vorrà unirsi.

Dopo Ferragosto sarà disponibile online il nuovo calendario 2021/22 per il quale l’unica anteprima che viene comunicata è che sarà ricco di novità e di corsi a tutte le ore, strutturati in più gruppi di allenamento per bambini, ragazzi, adulti e gruppi rivolti a solo donne.

Tutto rigorosamente nel rispetto delle normative previste per tutelare la salute degli atleti e delle loro famiglie.

“E’ stata una stagione complicata dove abbiamo dovuto fare i conti con le varie disposizioni governative, ma abbiamo resistito e continuato ad esserci nel rispetto delle varie restrizioni imposte.

Il mondo dello sport ha subito un importante battuta di arresto, ma non la voglia di sport e di fare sport.

Nell’immediata riapertura estiva (post chiusura) abbiamo avuto, con grande soddisfazione, la possibilità di constatare quanto le persone vogliono fare sport e, al tempo stesso, hanno la consapevolezza che allenarsi in casa, al parco, o comunque in un contesto non professionale abbia numerose limitazioni.

Nel rispetto di quanto stabilito dai vari protocolli e nonostante il caldo abbiamo potuto di nuovo accogliere numerosi atleti, alcuni nuovi, e poter di nuovo essere la palestra di tutti e per tutti.

Sono tornati quasi tutti dai più piccini ai più grandi.

Questo è la prova inconfutabile di quanto niente possa fermare lo sport.

Sicuramente ci troviamo in prossimità di una nuova era dove per il prossimo futuro bisognerà rapportarsi con diversi cambiamenti, tra cui, la necessità di essere muniti di “green pass” per poter accedere alle attività sportive e non solo.

Non esprimiamo alcun punto di vista personale a tal riguardo, non siamo e non saremo schierati con nessuna linea di pensiero però, come sempre, ci adegueremo a quelle che sono e saranno le normative richieste per garantire a tutti i nostri Atleti la massima sicurezza.

Per tanto, allo stato attuale, e fino a nuove direttive, dovremo adeguarci alla normativa che prevede la possibilità di accedere agli allenamenti esclusivamente muniti di “green pass”, fatta eccezione per gli atleti di età inferiore ai 12 anni per i quali, al momento, non è prevista la certificazione vaccinale e/o di guarigione da covid19.

Per tutti coloro che vorranno unirsi al nostro “team” ci siamo organizzati per aumentare notevolmente i nostri gruppi di allenamento, sempre in linea con i nostri principi, al fine di garantire a tutti di poter partecipare agli allenamenti senza incombere nel rischio di trovarsi in gruppi troppo numerosi che difficilmente possono essere seguiti con attenzione da parte dei tecnici.

Preferiamo lavorare con classi composte da massimo 12/15 persone e suddividerle in diverse fasce orarie anche per venire incontro alle esigenze lavorative e personali di tutti e, al tempo stesso, suddividere gli Atleti in base al loro livello tecnico e obbiettivo sportivo.

Abbiamo anche iniziato a prendere contatto con molte altre palestre su tutto il territorio Nazionale per creare una ramificazione e una coesione sportiva che potrà portare grandi vantaggi sportivi per tutti gli atleti e siamo in contatto con Atleti/Maestri di grande calibro con i quali stiamo organizzando diversi incontri formativi, ma a tal riguardo, al momento, non mi voglio esporre troppo.

Sicuramente sarà una gran bella stagione.”

Necrologie