Sport
Pallanuoto maschile

La Rari Nantes torna nel limbo, sconfitta a Lavagna

Dopo il k.o. i giallorossi dovranno riordinare le idee per preparare al meglio la difficile sfida interna contro Camogli

La Rari Nantes torna nel limbo, sconfitta a Lavagna
Sport Imperia, 20 Novembre 2022 ore 10:48

Se il pareggio della scorsa settimana (9-9) con il Chiavari, aveva dato speranze per il futuro, la batosta rimediata a Lavagna ieri riporta indietro la lancetta del gioco imperiese all'esordio in campionato. Contro Torino, nella prima di A2, i ragazzi di Gerbò erano usciti sconfitti per 22-3.

Rari Nantes sconfitta a Lavagna 21-5

Alla ‘Comunale’, Lavagna90 batte Rari Nantes Imperia 21-5  nel terzo turno del campionato di Serie A2, girone Nord

LAVAGNA90 – R.N.IMPERIA 21-5
(5-1, 6-2, 6-1, 4-1)
LAVAGNA – Capelli, Gabutti, Botto, Pedroni 2, Cunko 7, Vario, Pellerano 4, Pelliccia 1, Luce 2, Cimarosti 2, Menicocci 3, Magistrini, Casagrande. All.:Martini
IMPERIA – Di Lionardo, Grosso, Sciocchetti, Mazzariol, Gandini, Merano G., Porro, Corio cap.2, Lucia, Cipriani, Taramasco 2, Cesini 1. All.: Gerbò
Uscito per limite di falli Merano G. (I) nel quarto tempo; Sup.Num. Lavagna 3/7 + un rigore realizzato; Imperia 1/3 + tre rigori realizzati

La partita si incanala subito a favore dei padroni di casa con la tripletta di Pellerano:  l’attaccante va a segno con tre conclusioni (la prima in fase di superiorità) in fotocopia dal perimetro, nei primi due minuti e diciassette secondi di gioco.
I giallorossi cercano di ricomporsi e trovano la via del gol con Corio che prima guadagna la superiorità numerica poi batte Capelli, su assist di Davide Cesini. Nel finale, Lavagna90 trova la via della rete altre due volte: segnano Menicocci e Pellerano, per il definitivo poker personale.

Padroni di casa ancora in rete, in parità numerica, all’alba del secondo periodo. La Rari prova a ricucire lo strappo trascinata ancora da Corio che si guadagna il rigore subendo la carica del portiere e del diretto marcatore: dai cinque metri,  Taramasco non sbaglia.
Mister Enrico Gerbò non riesce a prendere le misure e la sua formazione capitola altre quattro volte. Capitan Corio interrompe la striscia realizzando il rigore guadagnato da Davide Cesini ma, prima dell’inversione di vasca, Lavagna90 si porta sull’ 11-3.

Nei successivi sedici minuti, i padroni di casa arrotondano il punteggio trascinati da Cunko che per sette volte infilerà Lorenzo Di Liornardo all’esordio da titolare in Serie A2, dopo l’ imprevista defezione di Stefano Grossi. Mentre la Rari andrà in rete due volte: Taramasco realizza il penalty, ancora procurato dalla pregevole giocata di Corio, e Cesini trova la prima rete stagionale dopo una bella incursione nel cuore della difesa levantina.

Dopo il k.o. i giallorossi dovranno riordinare le idee per preparare al meglio la difficile sfida interna contro Camogli, in programma sabato 26 novembre alla piscina ‘Cascione’ con inizio alle ore 17:00.

Seguici sui nostri canali
Necrologie