Sport

Sanremo Baseball esce dai play off a testa alta

La prima partita (sabato 30 settembre) vede un Sanremo sconfitto per “manifesta” all’ottavo inning con il risultato di 14 a 4.

Sanremo Baseball esce dai play off a testa alta
Sport Sanremo, 03 Ottobre 2017 ore 09:32

La prima partita (sabato 30 settembre) vede un Sanremo sconfitto per “manifesta” all’ottavo inning con il risultato di 14 a 4. Dopo i primi 3 punti subiti nel primo inning il Sanremo ne recupera 2 dando l’illusione di poter eliminare il divario se non addirittura di portarsi in vantaggio. Fino al 5° inning la situazione è di grande equilibrio, con Fauzzi sul monte fino al secondo out (poi viene sostituito da Valle). Nonostante le valide di Castagno, Garelli, Ardielli, Moussa e Morandin prodotte in fase di attacco, troppi uomini rimangono sulle basi; dall’altro canto – in difesa – i ragazzi di Rossignoli subiscono ben 15 valide e, messi sotto pressione, commettono troppi errori (addirittura 8 contro uno solo dei milanesi) sull’onda della emotività e della tensione per l’importanza della partita. Archiviato il risultato ci si prepara per gara 4 (domenica 1 ottobre).

 

Quattro ore e 20 minuti di gara con un inning supplementare: questo è quanto è occorso ai milanesi per vincere anche la quarta gara contro un Sanremo mai domo, partito in svantaggio, che recupera e passa in vantaggio per 5 a 4 al settimo inning e che subisce il punto del sorpasso al decimo inning.

6 a 5 è il risultato di una gara bella e coinvolgente ma – purtroppo – falsata da due interventi arbitrali a nostro sfavore. Non è la classica scusa di chi perde; è solo che dalla loro posizione gli arbitri non hanno visto bene e ci hanno penalizzato. Inoltre all’ottavo inning un nostro gioco di appello manda in confusione gli arbitri, uno dei quali chiama out un avversario, l’altro che lo riposiziona in base, poi ne chiama out un altro ma conferma il punto segnato. Se poi ci si aggiunge anche una carica su Fauzzi in prima base (scarpa squarciata dagli spikes dell’avversario), la sua uscita dolorante e - nella foga di voler affermare quanto accaduto – anche l’espulsione di Rossignoli, si ha una chiara idea di come si sentissero i nostri ragazzi che, nonostante tutto, hanno tenuto fermi gli avversari ancora per un altro inning. Il punto subìto al decimo ha frantumato il “sogno play off” nel quale i nostri hanno creduto fino alla fine. Un grosso applauso è scattato verso coach Rossignoli che, di tutto cuore, ha ringraziato ed elogiato tutta la squadra.

11 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie