Sport
Sport e sociale

Sanremo Rugby sostiene Movember e la lotta alla violenza sulle donne

Nella club house di Pian di Poma la società e i ragazzi biancazzurri si sono dati appuntamento per sfoggiare orgogliosamente baffi e virgole rosse sul viso come simbolo delle due iniziative

Sanremo Rugby sostiene Movember e la lotta alla violenza sulle donne
Sport Sanremo, 02 Dicembre 2022 ore 11:53

Anche quest’anno il Sanremo Rugby ha risposto ‘presente’ alla chiamata di Movember e alla Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. Nella club house di Pian di Poma la società e i ragazzi biancazzurri si sono dati appuntamento per sfoggiare orgogliosamente baffi e virgole rosse sul viso come simbolo delle due iniziative.

Il mondo della palla ovale è da sempre vicino all’evento/movimento internazionale Movember, nato nel 2004 per sostenere la ricerca contro il tumore alla prostata e diffuso in tutto il pianeta con il suo simbolo così semplice e così efficace: i baffi da mostrare con orgoglio per tutto il mese di novembre.
Grazie alla attiva collaborazione dello Zonta Club, il mondo biancazzurro ha partecipato in prima linea alla raccolta fondi destinando alla ricerca la somma raccolta.

La serata nella club house è stata anche l’occasione per una delicata riflessione sulla piaga della violenza contro le donne. La presidente Zonta Fernanda Littardi, presente insieme a tre socie del Club, ha invitato a un minuto di silenzio in memoria delle vittime cadute per mano di chi diceva di amarle.
Un pensiero in rosa nella settimana che porta all’esordio sul campo per la formazione femminile Under15 del Sanremo Rugby impegnata nel prossimo fine settimana in una competizione a Novi Ligure. La società ha ricambiato lo Zonta donando una maglia ufficiale.

“Una serata ricca di significato e di grande crescita per tutti noi in un clima di reciproca partecipazione - dichiarano dal Sanremo Rugby - condividere campagne di sensibilizzazione assieme ad altre associazioni cittadine è nello spirito del rugby e del nostro club, uniti si va più lontano anche nella ricerca”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie