Sport

SERIE A: ARBITRO IMPERIESE DAVIDE MASSA AL CENTRO DELLE POLEMICHE PER JUVENTUS-MILAN

SERIE A: ARBITRO IMPERIESE DAVIDE MASSA AL CENTRO DELLE POLEMICHE PER JUVENTUS-MILAN
Sport 11 Marzo 2017 ore 11:24

IMPERIA - l'arbitro imperiese Davide Massa è al centro delle polemiche per il rigore concesso alla Juventus circa venti secondi dopo lo scadere dei  minuti di recupero nella partita contro il Milan, terminata per due a uno e decisa dal suddetto penalty kick, finalizzato da Dybala.
Sicuramente un primo indizio di quanto accaduto va ricercato nell'inesperienza di Massa, visto che il designatore Messina ha preferito impiegare direttori di gara più scafati per altri match più caldi, ma il polverone è denso ed alto.

L'antefatto consiste nell'impatto del pallone crossato da Lichtsteiner  contro il braccio di De Sciglio in area di rigore, ad una distanza di 187 centimetri, Massa considera l'intervento volontario, dunque fischia il calcio di rigore.
Subito i giocatori rossoneri si accalcano sgomenti intorno al direttore di gara, che ha anche appena espulso per doppia ammonizione Sosa, la partita, che fino ad allora era ancora aperta, ormai sembra segnata da quel rigore dubbio che divide gli esperti e non solo, a pochi secondi dalla fine.
Esplodono i tifosi del Milan e della Juventus, i giocatori ed i 60 milioni di direttori di gara italiani, coinvolti nel dibattito in un vortice di polemiche.

Per il commentatore Sky Gianluca Vialli, memore di quando calcava i campi, il contatto è involontario: la distanza di soli 187 centimetri aumenta i tempi di reazione, ed in più è il pallone che impatta con il braccio e non viceversa, quindi, a voler apllicare il regolamento, il rigore non c'era. Si legge anche su testate sportive come Calcionews24 che ad essere precisi, allungare il tempo di recupero è solamente una facoltà concessa agli arbitri per convenzione, il regolamento non prevede questa operazione. Tuttavia, in un clima che assume sempre di più i caratteri di una rissa da pollaio l'unico a non perdere la testa e a dare lezioni di fairplay a tutta l'Italia è l'allenatore rossonero Vincenzo Montella" Abbiamo sbagliato, chiedo scusa per il finale, dobbiamo dare maggiore impressione di serità".

Sui social impazzano i soliti commenti ironici di quando si ha a che fare con la solita Rubentus le stilettate abbondano, dalla bocca dei tifosi dei più disparati colori, a parte il bianconero. Tuttavia, per dovere di cronaca, lo stesso Vialli sempre Calcionews 24 fa notare un particolare, che è decisamente impèortante: al settimo minuto Zapata si lancia a cercare il contatto con Dybala, sarebbe rigore, ma Massa, complice la dinamicità dell'azione, non fischia in favore della Juventus, da questo punto di vista la partita è finita uno ad uno.

Leggi QUI le altre notizie de La-Riviera.it


Necrologie