“VOGLIO PORTARE IL BVC SANREMO TRA I PROFESSIONISTI DEL BASKET”

“VOGLIO PORTARE IL BVC SANREMO TRA I PROFESSIONISTI DEL BASKET”
22 Gennaio 2017 ore 15:24

SANREMO – La prima parte di campionato del Bvc Sanremo, in campo questa sera con l’ultima in classifica Albenga (la penultima è proprio Sanremo)   è stata durissima per i biancoverdi  allenati da coach Mauro Bonino: solo 4 punti all’attivo. Tanto che quello di stasera è un vero e proprio spareggio, visto che retrocede solo l’ultima in Promozione. Ma la squadra del giovane presidente-giocatore Alessandro Deda è giovanissima e ambiziosa, come lo stesso Deda rivela a La Riviera.

“Da sempre sogno di vedere Sanremo ai massimi livelli nella Pallacanestro – racconta il presidente Deda a La Riviera – Tre anni fa quando gia’ allenavo le giovanili del Bvc Sanremo, cominciai a lavorare in collaborazione con il Sea Basket di Mauro Bonino (mio allenatore da ragazzo), unendo le forze per creare gruppi giovanili competitivi a livello regionale anche nella nostra città”.

Una collaborazione che ha preso corpo all’inizio di questa stagione, con Bonino coach della prima squdra al posto di Amato…

“Tutto prese forma quando quest’ estate diventai presidente del Bvc Sanremo (ora gestisco la societa’, alleno  sia il minibasket che le giovanili, gioco in serie D sotto la guida di Mauro), le ottime  collaborazioni con Bonino si intensificarono e decidemmo di unire definitivamente le forze per inseguire un sogno futuro comune: portare Sanremo nel Basket professionistico”.

Un progetto ambizioso, ma attraverso quali step contate di raggiungere questo risultato? Siete una neopromossa in Serie D, forse la squadra con l’età media più bassa di tutta la categoria…

“Oltre alle squadre giovanili, decidemmo di puntare sui nostri settori giovanili anche a livello senior, affrontando cosi la serie D con tutti nostri ragazzi, peraltro molti giovani (a parte il sottoscritto, 26 anni, abbiamo a roster quasi tutti ragazzi dai 16 ai 20 anni), affidando la guida tecnica della squadra proprio a Mauro Bonino, con l’ obiettivo di migliorare e crescere ponendo le basi per un futuro ambizioso. Anche le autorita’ comunali ci stanno dando una mano, cercando di migliorare gli impianti sportivi esistenti e  promettendo nel breve periodo un palazzetto sportivo adeguato alle ambizioni di una citta’ come Sanremo”.

Il settore giovanile resterà quinti il principale serbatoio per far crescere futuri campioni?

“Il BVC Sanremo, cosi come il Sea, sta lavorando bene e duramente sui piu piccoli, fin dai bimbi del minibasket, per aumentare il numero dei praticanti questo meraviglioso sport e avere cosi un bel serbatoio di ragazzi per il futuro della societa’, portando in prima squadra i giovani fatti in casa, della “cantera”, affinche’ possano condividere il nostro progetto e portare in futuro la loro passione ed il loro attaccamento alla maglia anche in prima squadra”.

Un primo bilancio di meta’ stagione?

“Tutte le giovanili in collaborazione tra le due societa’ stanno andando molto bene: u14 e u15 Sea basket in lotta per le prime posizioni, u16 e u18 Bvc rispettivamente prima e seconda nei loro gironi regionali. La serie D sta avendo piu’ difficolta iniziali del previsto, siamo giovani e abbiamo dovuto adattarci a un campionato molto fisico ed insidioso, tuttavia e’ da agosto che ci alleniamo con intensita’ e impegno 4 o 5 volte a settimana, stiamo crescendo, siamo sicuri che faremo un ottimo girone di ritorno. Le basi per il futuro ci sono, sognare e’ lecito, il basket sanremese sta crescendo”.

Le altre notizie de primalariviera.it (QUI)


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità