Sport
Neve

Weekend dell'Immacolata sulla neve ecco le piste da sci aperte

Verso l'apertura, dopo 7 anni di stop, anche gli impianti di Garessio 2000 la cui gestione è stata affidata alla Pro loco

Weekend dell'Immacolata sulla neve ecco le piste da sci aperte
Sport Ventimiglia, 06 Dicembre 2022 ore 18:08

La prima neve è scesa, dando modo alle stazioni di inaugurare la stagione invernale con il tradizionale Ponte dell’8 dicembre: le condizioni si apprestano a essere ottimali per un’apertura estesa delle stazioni sciistiche e centri fondo cuneesi.

Pronta ad accogliere i turisti anche la Riserva Bianca di Limone Piemonte con la probabile apertura l’8 dicembre della zona del Sole. Tra le novità della stagione, il prezzo dinamico allo skipass giornaliero (info e aggiornamenti su riservabianca.it). Con le numerose proposte per lo sci alpino, l’escursionismo, il free ride, lo snowboard e lo sci alpinismo, il borgo alpino Limone Piemonte è una meta da non mancare per questo inverno alle porte. Sempre a Limone Piemonte, aperti da giovedì 8 dicembre 3 km sulle piste del Centro Fondo Panice.

Garessio 2000, dove si può sciare ammirando il mare, si lavora per un’apertura delle piste per le vacanze natalizie con la seggiovia che verrà riaperta dopo 7 anni: una bella novità! La nuova gestione è affidata alla Pro Loco di Garessio, su mandato del Comune.

Brilla la neve sul Mondolé Ski con le stazioni di Artesina, Frabosa Soprana e Prato Nevoso e la novità del prezzo dinamico dello skipass, formula “Prima prenoti e più risparmi”. Artesina ha aperto ufficialmente il 6 dicembre con la Pista del Colletto e il campo scuola Costabella, mentre dall’8 dicembre sarà aperto il collegamento con Prato Nevoso, escluso Rastello. Frabosa Soprana darà il via alla stagione l’8 dicembre con la zona alta Malanotte e il collegamento con Prato Nevoso. Quest’ultima, con 70 cm di neve fresca, ha aperto il 6 dicembre: piste per tutti i gusti, uno snowpark quotato, campi scuola, grandi eventi, adrenalina e freestyle per vivere la montagna a 360°. Dal 7 dicembre aperte anche le piste del Verde e da venerdì 9 dicembre inaugura lo sci notturno praticabile il venerdì, il sabato e il martedì dalle 20 alle 23. Sempre a Prato Nevoso, possibilità anche di escursioni a cavallo su neve con La Canunia.

Numerose sono le stazioni a misura di famiglia di tutto l’arco alpino meridionale. Prossima l’apertura a Lurisia Monte Pigna (in fase di valutazione l’inaugurazione per giovedì 8 dicembre che può slittare a sabato 10 dicembre, info su: lurisiamontepigna.com).

Sangiacomo Cardini Ski inaugura la stagione sabato 10 e domenica 11 dicembre con l’apertura degli impianti Monte Alpet, Cronista e con il tapis roulant, dalle 9 alle 16.30. La località di San Giacomo offre negozi per il noleggio dell’attrezzatura sportiva, ristoranti e servizi per l’après-ski.

Anche a Viola St. Gréé apertura degli impianti prevista per sabato 10 e domenica 11 dicembre con lo skilift Vallone e il tapis roulant (offerta skipass apertura 15€). La stazione aprirà poi tutti i weekend e tutti i giorni durante le vacanze natalizie.

Nel cuore delle Alpi Marittime, Entracque aprirà i battenti dal 16 dicembre, con condizioni meteo favorevoli. Questa stazione è nota come “l’Università del principiante”, dotata di kinder park e servizi family-friendly.

In Valle Varaita le piste di Pontechianale prevedono l’apertura per le vacanze natalizie con il campo scuola Pineta Nord; più a valle, a Sampeyre, si attende ancora una nevicata per garantire agli sciatori il massimo del divertimento (info e aggiornamenti sui social Sampeyre365).

Al cospetto del Monviso, il Re di Pietra, l’offerta sportiva e turistica è davvero unica.
A Crissolo apre l’8 dicembre il tapis roulant in località Pian della Regina, con annessa polenteria (chiusi, invece, gli impianti Granero Lungo e Ghincia Pastour). Piste aperte dall'8 dicembre a Pian Muné, stazione green con campo scuola dotato di tapis roulant, piste per lo sci alpino e lo snowboard, itinerari sulla neve per ciaspolate e camminate con gli amici a 4 zampe, rifugi in quota e tanti eventi sulla neve. Dall’8 dicembre piste aperte anche a Rucaski. Divertimento per tutti con piste per lo sci e per il bob, snow tubing, proposte per ciaspolate e merende allo snow bar, possibilità di noleggio attrezzatura e scuola di sci a disposizione.

Numerosi sono i centri fondo delle Alpi cuneesi. Il Centro Fondo Entracque apre ufficialmente il 7 dicembre con un pre-season day che garantirà apertura continuativa, tutti i giorni, dalle 8.30 alle 17.00 per la pratica del fondo e del biathlon.

In Valle Pesio, al Centro Sportivo Marguareis con la sua pista da fondo di circa 30 km immersa nel Parco naturale del Marguareis, si lavora per un’apertura prevista per le festività natalizie.

Ambita meta dei fondisti è anche la Valle Stura con Aisone e Festiona (ancora chiuso in attesa di nuove precipitazioni) e Bagni di Vinadio (con l’apertura sabato 10 dicembre). Al Colle della Maddalena, da giovedì 8 a domenica 11 dicembre la neve sarà protagonista con l’evento Snowkite Foil Day con esibizioni, dimostrazioni e stand di operatori specializzati. Sempre ad Argentera, con condizioni meteo favorevoli, partiranno con le vacanze natalizie le avventure con cani da slitta condotte da Windshot Sleddog Adventure e le esperienze con motoslitte elettriche; apertura dello skilift baby dal 26 dicembre.

Nella vicina Valle Vermenagna, il caratteristico paese di Vernante caratterizzato dai Murales di Pinocchio propone il Centro fondo Mountas (chiuso, in attesa di nuove nevicate) e la sua borgata alpina di Palanfré che prevede l’apertura delle piste da fondo giovedì 8 dicembre (la pista verrà poi battuta sempre il sabato e la domenica, tutti i giorni durante le Festività, ingresso gratuito). A Vernante e a Castelmagno in Valle Grana, terra dell’omonimo formaggio D.O.P., ci si potrà avventurare con i cani da slitta in ambienti montani da fiaba grazie alle attività proposte dal Ranch Alpi del Mare.

La Valle Maira, ancora così selvaggia, viene annoverata tra le più affascinanti mete invernali alpine per lo sci nordico, lo sci alpinismo e le racchette da neve. Anelli per il fondo sono presenti ad Acceglio, Prazzo, Elva e Canosio. La valle è costellata da borgate alpine autentiche e da piccole chiese che custodiscono tesori sconosciuti ai più. In Valle Maira, è il caso di dirlo, bisogna guadagnarsi la discesa, ma ne vale davvero la pena.

Numerose le proposte anche in Valle Tanaro con il centro fondo Cantarana e in Valle Varaita con i centri fondo di Valmala, Bellino, Casteldelfino e Chianale: insomma, non rimane che l’imbarazzo della scelta.

Per un approccio sicuro alla montagna, le guide alpine Global Mountain propongono corsi di avvicinamento all’utilizzo dell’ARTVA, corsi di sci alpinismo, di sci ripido e di arrampicata su cascate di ghiaccio. Le guide Global propongono inoltre gite scialpinistiche verso il Monviso, in Valle Maira, Valle Gesso e Valle Stura (info: globalmountain.it).

Per l’avvicinamento alle pratiche sportive invernali delle persone con disabilità è attiva DiscesaLiberi che opera sulle piste di Prato Nevoso e del Mondolé Ski con corsi di avvicinamento allo sci e con la predisposizione di corsi per guide ciechi e per assistenti ai disabili sugli sci (corsi promossi dalla FISIP).

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie