Altro
Vela

200 giovani al 37° Meeting Internazionale del Mediterraneo

Il premio per il più giovane in assoluto tra tutti i concorrenti va a Pietro Ceccherini, dello Yacht Club Imperia.

200 giovani  al 37° Meeting Internazionale del Mediterraneo
Altro Sanremo, 05 Dicembre 2021 ore 18:18

Numero record quello di questa edizione

Duecento Optimist, la prima barca per tutti i giovanissimi, provenienti da ogni parte d’Europa hanno invaso simpaticamente il Porto Vecchio di Sanremo questa settimana per il tradizionale Meeting del Mediterraneo giunto alla sua trentasettesima edizione. Un numero record quello di questa edizione che dimostra sempre di più l’apprezzamento dei velisti di ogni età per la città, il suo campo di regata e l’organizzazione dello Yacht Club Sanremo.

Il meteo non è stato purtroppo estremamente favorevole e la mancanza di vento ha permesso la disputa di sole due regate in tre giorni, lasciando comunque tutti contenti con una bellissima ultima regata, partita al limite del tempo concesso.

Questi giovani, dai nove ai quindici anni, armati di una grande passione che li porta a regatare anche in queste stagioni non proprio calde , hanno però trovato nel golfo ligure temperature miti a tal punto che qualcuno si è anche cimentato in bagni in mare.

Nella classe Cadetti, ad aggiudicarsi il primo gradino del podio è stato Andrea Demurtas (Fraglia Vela Riva) , secondo posto per la svizzera Violette Baudet (Societè Nautique Geneve), che si aggiudica anche il primo posto femminile, e terzo posto per Marco Emanuele Aloisi (CN Brenzone). Quarto posto per Andrea Goffi ((Società Canottieri Garda Salo’), quinto classificato Marta Pisoni della Società Canottieri Garda Salo’, sesto Matteo Adduci ( LNI Mandello del Lario) e settimo classificato Thomas Carrodano (CV La Speziai). Ottava posizione per Alexandra Santelli (YC Monaco), nono posto per Jan Viviani (Diporto velico Veneziano)e decimo Andrea Bontempi (CN Marina di Carrara).

Nella categoria Juniores si aggiudica il primo posto Alberto Avanzini, del CN Bardolino;  secondo posto per Giovanni Bedoni (Fraglia Vela Riva), terzo classificato Leonardo Vanelo ( CV La Spezia). quarto posto per Frederic Flandorffer ( YC Cannes), quinto classificato Lorenzo Specchia (CV La Spezia) seguito da Alessandro Massironi  (CN Bardolino). settimo Leandro Scialpi (CN Bardolino). Ottavo il francese Simon Prot (ASPTT Marseille) e nono posto per la francese Justine Barbarin, del CNV Aix Les Bains, prima femminile Juniores. Decimo posto per Erik Scheidt, del CVT.

Il premio per il più giovane in assoluto tra tutti i concorrenti va a Pietro Ceccherini, dello Yacht Club Imperia.

Quest’anno è stato il Centro Nautico Bardolino ad aggiudicarsi il Trofeo Dino Minaglia, intitolato alla memoria di un grande socio dello Yacht Club Sanremo prodigatosi sempre per l’attività giovanile, che premia il migliore Club che, tra gli Juniores, ha ottenuto i tre migliori piazzamenti con Alberto Avanzini, Alessandro Massironi e Leandro Scialpi.

 

Un bellissimo evento che dimostra la vitalità della città tutto l’anno e del suo circolo che non si ferma mai:

Questo era il secondo week end consecutivo di regate e, prima di Natale, Sanremo ospiterà ancora una tappa del Campionato Invernale  West Liguria e un altro evento delle Winter Series dedicato ai Dragoni con il Trofeo Abate Gioielli, sponsor che da anni è partner del Club.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie