Altro
SCARICA LA BROCHURE

Al Gaslini di Genova un convegno sugli aspetti clinici dell'ADHD in età evolutiva e adulta

Il convegno è presso l'Aula Magna dell'Istituto Gaslini, al civico 5 di via Gerolamo Gaslini, fruibile nella modalità mista webinar/presenza

Al Gaslini di Genova un convegno sugli aspetti clinici dell'ADHD in età evolutiva e adulta
Altro Imperia, 15 Aprile 2022 ore 09:28

Il convegno è a numero chiuso e si terrà il prossimo 22 luglio

Il 22 aprile 2022 si terrà a Genova il 1° convegno AIFA Onlus Regione Liguria dal titolo: "Aspetti clinici ed organizzativi dell'ADHD in età evolutiva e in età adulta: insorgenza del disturbo e risposta del Sistema Sanitario Regionale". Il convegno è presso l'Aula Magna dell'Istituto Giannina Gaslini, al civico 5 di via Gerolamo Gaslini, fruibile nella modalità mista webinar/presenza, organizzato da Aifa Onlus in collaborazione con il Centro Formazione dell'Istituto G. Gaslini.

Aifa Onlus - Associazione Italiana Famiglie ADHD nasce nel 2002 sulla base di un progetto “Parents for Parents” di aiuto, sostegno e reciproco supporto tra genitori di bambini con ADHD, Disturbo da Deficit di Attenzione e/o Iperattività.

AIFA Onlus promuove in tutto il territorio nazionale numerose attività

tra cui quella cardine è di favorire l’attivazione di percorsi di appropriata presa in carico terapeutica nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale delle persone con ADHD. AIFA Onlus realizza anche: Parent Training (formazione per i genitori); Teacher Training (formazione per gli insegnanti); seminari informativi; convegni; sportelli di ascolto e gruppi di auto mutuo aiuto. Dal 2008 AIFA Onlus fa parte di ADHD Europe (www.adhdeurope.eu).

Gli obiettivi dell'evento gratuito, rivolto a un'utenza specialistica e non specialistica - familiari di persone con ADHD, insegnanti, educatori, psicologi, NPI e psichiatri, medici di base e pediatri, ecc. - sono la formazione e l'informazione sulle peculiarità di tale neurodiversità e delle cure, nonché la messa a fuoco della capacità responsiva del Sistema Sanitario Regionale, stante l'evoluzione legislativa e organizzativa che in questa fase di transizione trova le ASL non ancora pronte al compito di soddisfare le necessità delle persone che corrispondono al neurotipo ADHD.

Il Centro Formazione dell'Istituto Gaslini

riconoscerà per gli iscritti che lo richiedano l'Attestato di partecipazione al corso e i crediti ECM. In allegato il programma: il mattino sarà dedicato alla parte formativa, nel pomeriggio si tratteranno gli aspetti organizzativi, partendo dall'intervento sull'applicazione delle leggi e passando poi all'ascolto di esponenti delle cinque ASL liguri, che avranno l'opportunità di esprimersi rispetto all'organizzazione del proprio Territorio nell'accoglienza e cura dei soggetti ADHD in età evolutiva e adulta.

L’evento si svolge con il Patrocinio di: Regione Liguria, Comune di Genova, Asl 1, Asl 2, Asl 3, Asl 4, Asl 5, Sinpia. Iscrizioni on-line registrandosi al sito: https://centroformazione.gaslini.org/evento.php?IDE=325, entro il 20 aprile 2022. I posti sono limitati a 250 di cui 90 in presenza. Per informazioni contattare: Monica Conversano referente.liguria@associazioneaifa.it telefono 349/6658925

L’ADHD, Attention Deficit Hyperactivity Disorder, acronimo inglese del Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività, è inserito nel DSM5 (Manuale Diagnostico e Statistico dei disturbi mentali, Quinta edizione nel 2013) tra i Disturbi del Neurosviluppo con una prevalenza di ADHD circa nel 5% dei bambini e circa nel 2,5% degli adulti.

ADHD/Stime di prevalenza in Liguria

Elaborazioni di AIFA Onlus, utilizzando i dati della popolazione al 1 gennaio 2020 sul sito ISTAT e le stime di prevalenza di ADHD indicate nel DSM5 (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, Quinta edizione 2013). In Liguria la stima è di circa 1.460 minori tra i 6 ed i 17 anni con ADHD grave (su circa 7.300 minori con ADHD da lieve a grave) mentre gli adulti con ADHD tra i 18 ed i 67 anni (maggiorenni in età lavorativa) sarebbero circa 23.500.

L’Adhd nelle persone può assumere diverse traiettorie evolutive

sia a seconda di eventuali altri disturbi associati, sia principalmente per l’appropriatezza/inappropriatezza della presa in carico terapeutica. Tra le conseguenze più diffuse dell’ADHD non trattato abbiamo l’abbandono degli studi, la perdita del lavoro, separazioni, frequenti incidenti e ritiro della patente, trascuratezza per la propria salute, fino ad arrivare all’uso di sostanze e al commettere reati. Viceversa, un corretto trattamento può consentire un regolare svolgimento della carriera scolastica e lavorativa, e aiutare a raggiungere una soddisfacente vita affettiva e sociale.

scarica la Brochure

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie