Altro
LA DECISIONE

Bordighera: multa se mamma e figlio escono insieme senza giustificato motivo

L'amministrazione, impegnata nella gestione dell'emergenza con tutto il suo personale dipendente, non intende attenuare i controlli sul territorio

Bordighera: multa se mamma e figlio escono insieme senza giustificato motivo
Altro Bordighera, 01 Aprile 2020 ore 13:10

Mamma e figlio

Il sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito ha inviato una circolare alla polizia locale, invitando gli agenti a non abbassare la guardia e a multare le mamme che portino in giro i propri figli, senza giustificato motivo, lontano da casa. "Il che non significa andare contro il decreto ministeriale - afferma il primo cittadino - va non vorremmo vanificare tutti gli sforzi effettuati finora".

Un modo, insomma, per ribadire che se madre e figlio (ma anche padre e figlio) vengono fermati sotto casa, tutto bene; ma ciò non significa prendersi altre libertà, come portare il bambino a fare la spesa o in giro al parco o ancora farlo giovare in cortile, sotto casa, con altri bambini.

"Chiedo di continuare le verifiche puntuali volte al contenimento della diffusione del virus - è scritto nella circolare - e di applicare le sanzioni previste dalla normativa vigente anche nel caso di genitori che escono di casa con i loro bimbi senza giustificato motivo".

Con l'occasione, il Sindaco ha voluto anche esprimere il proprio plauso e la propria profonda gratitudine alle forze della Polizia Locale per l'incessante lavoro svolto.

Il testo del provvedimento

Considerato che:
- nell'ambito del monitoraggio sanitario nazionale relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio, i casi totali nel nostro Paese sono stati 105.792 ed al momento sono 77.635 le persone che risultano positive al virus;
- i pazienti ricoverati con sintomi sono 28.192, in terapia intensiva 4.023, mentre 45.420 si trovano in isolamento domiciliare;
- i deceduti sono 12.428;
- le persone guarite sono 15.729;
- a livello provinciale 207 sono le persone ospedalizzate, di cui 26 in terapia intensiva, e 717 sono le persone in sorveglianza attiva.

Tenuto altresì conto che:

- la curva dei casi diagnosticati, pur dirigendosi verso il plateau, non ha ancora iniziato la sua fase discendente;
- il Ministero della Sanità nella nota del 31/03/2020, pubblicata sul suo sito istituzionale, evidenzia come le misure di contenimento del virus debbano continuare ad essere applicate;
- la tutela del personale sanitario impegnato nella "trincea" dei nostri ospedali esige che il controllo delle misure adottate per il contenimento del virus sia sempre applicato in maniera rigida e severa;
- l'Amministrazione Comunale di Bordighera, impegnata quotidianamente nella gestione dell'emergenza con tutto il suo personale dipendente, non intende attenuare i controlli sul territorio.

"Nelle more di un'auspicata presa di posizione di altra Istituzione Nazionale volta ad annullare il contenuto della circolare in oggetto, che rischia seriamente di vanificare tutti i sacrifici fino ad oggi sopportati dai cittadini e che espone così il personale sanitario ad ulteriori carichi di lavoro non più sopportabili".

"Chiedo di continuare le verifiche puntuali volte al contenimento della diffusione del Virus e di applicare le sanzioni previste dalla normativa vigente anche nel caso di genitori che escono di casa con i loro bimbi senza giustificato motivo. Colgo l'occasione per esprimere a tutti i componenti del corpo di Polizia Locale il mio plauso e la mia profonda gratitudine per lo straordinario lavoro svolto in queste settimane così drammatiche".

Leggi qui le altre notizie

Seguici sui nostri canali
Necrologie