Comitato Terre di Nava, prosegue la raccolta fondi per il sentiero naturalistico attrezzato per i disabili

L’obiettivo è quello di raggiungere la somma di 9000 euro che permetterebbe la realizzazione e manutenzione del sentiero attrezzato

Comitato Terre di Nava, prosegue la raccolta fondi per il sentiero naturalistico attrezzato per i disabili
Valli Imperiesi, 09 Ottobre 2020 ore 13:03

Neppure le piogge alluvionali che hanno colpito anche la zona del Colle di Nava e il parco nei giorni passati, ferma il progetto che ha bisogno del sostegno e della generosità degli imperiesi.

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso attrezzato nel bosco

Il progetto curato da  il “Comitato Terre di Nava”,  prevede la realizzazione nel bosco  di un percorso attrezzato di circa un’ora di tempo aperto a tutta la Comunità e a tutti gli escursionisti. Il sentiero è stato pensato e progettato per fare vivere questa esperienza anche a persone alle quali  spesso è difficile il contatto diretto con la natura e la sensazione di benessere e libertà che questo può dare.

La realizzazione del sentiero, la cura del bosco, la cura dell’entroterra sono priorità che ancora di più, dopo i danni del maltempo,  sono tema vitale per la nostra regione: certo un “piccolo–grande” progetto quello del Comitato, che però va nella direzione giusta anche per la salvaguardia ambientale e il recupero delle aree boschive.

Il “Comitato Terre di Nava” per il finanziamento dei lavori  ha messo in vendita le splendide patate che sono donate a sottoscrittori delle donazioni. Le patate di Terra di Nava sono ancora disponibili…

Ora è però  necessario proseguire anche  la raccolta fondi diretta realizzata  tramite la piattaforma di Banca Etica www.produzionidalbasso.com/project/nelle-terre-di-nava-un-sentiero-comune/

L’obiettivo è quello di raggiungere la somma di 9000 euro che permetterebbe la realizzazione e manutenzione del sentiero attrezzato.

Foto

2 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità