Menu
Cerca
Imperia

Contributi e esenzioni dalle tasse per chi apre attività nei centri storici

Ecco i particolari, il sindaco Scajola "Massimo sforzo"

Contributi e esenzioni dalle tasse per chi apre attività nei centri storici
Altro Imperia, 29 Aprile 2021 ore 17:02

Visto il buon riscontro ottenuto dalla delibera “Viva Parasio” del 2019, l’Amministrazione Comunale di Imperia ha deciso di prorogare l’iniziativa estendendola ai centri storici degli antichi borghi cittadini.

 

 

Contributi a fondo perduto e esenzioni dalle tasse

La delibera prevede un contributo a fondo perduto di 10 mila euro per le nuove attività artigianali e artistiche e di 8 mila euro per le nuove attività commerciali. È prevista inoltre un’esenzione, per i primi tre anni, fino a un massimo di 15 mila euro, per il pagamento delle tasse comunali, così di fatto fortemente ridotte.

 

Per incentivare l’utilizzo dei locali, è prevista l’esenzione dell’IMU per i proprietari degli immobili che ospiteranno le nuove attività.

 

Sono previsti incentivi anche dal punto di vista urbanistico, con la previsione di deroghe sui requisiti sanitari da parte delle nuove attività e l’esenzione del rimborso delle spese istruttorie.

 

I centri storici coinvolti nell’iniziativa sono: Montegrazie, Moltedo, Torrazza, Clavi, Poggi, Piani, Caramagna, Caramagnetta, Cantalupo, Artallo, Massabovi, Sant’Agata, Borgo D’Oneglia, Costa d’Oneglia e Oliveto, oltre al Parasio.

 

 

“Massimo sforzo”

“Mettiamo in campo il massimo sforzo possibile per quelli che sono gli strumenti a disposizione del Comune, ma lo facciamo con grande convinzione. I nostri splendidi Borghi meritano più attenzione, dato che troppo spesso hanno sentito il centro città lontano dalle loro esigenze. Vogliamo valorizzarli e riqualificarli con una manutenzione attenta e stiamo programmando interventi importanti che si vedranno a breve. Ma dobbiamo renderli anche luoghi più vivi. L’apertura di un ristorante, di una piccola bottega, di un laboratorio artigianale, può contribuire a far aumentare la frequentazione e la conoscenza dei nostri borghi. Diamo a chi ha la voglia di intraprendere un aiuto concreto per poterlo fare”, commenta il sindaco Claudio Scajola.

Necrologie