Altro

Fabio Fognini dice addio al Roland Garros contro Zverev ma festeggia la storica Top Ten

Sconfitto dal tedesco Alexander Zverev in 4 set. Il match deciso al tie break dopo che Fabio Fognini si era aggiudicato la prima partita

Fabio Fognini dice addio al Roland Garros contro Zverev ma festeggia la storica Top Ten
Altro Sanremo, 03 Giugno 2019 ore 18:28

Non ce l'ha fatto Fabio Fognini a migliorare se stesso al Roland Garros e raggiungere i quarti di finale. Contro Alexander Zverev n° 5 del mondo il campione di Arma di Taggia ha ceduto in quattro set, l'ultimo al tie break. Ai quarti di finale avrebbe incontrato l'amico n° 1 del mondo Novak Djokovic. Ma Fognini può comunque festeggiare. La sconfitta di Wawrinka contro Federer mette fuori gioco l'unico che poteva superarlo nella classifica Atp. Fabio Fognini da lunedì quando verranno ufficialmente aggiornate le classifiche, sarà n° 10 del mondo. Un risultato storico a 41 anni dall'ultimo italiano a entrare nella top ten, Corrado Barazzutti (che arrivò fino al 7° posto) e prima di lui Adriano Panatta, addirittura 4° nel '76.

Bene il primo set, perde 6-2 gli altri due e porta il rivale al tie break nel quarto

Fognini parte subito bene, nonostante si trovi a recuperare da 0-40 al servizio nel primo gioco e mettendo pressione sul dritto dell'avversario si porta subito sul 3-0, poi subisce il ritorno di Zverev, che restituisce il break e impatta 3-3, ma Fognini risale in cattedra e mette a segno un nuovo  parziale di 3-0 e si aggiudica il primo set 6-3. Nelle successive due partite, il russo con passaporto tedesco si rimette in carreggiata, sbaglia meno, serve da par suo con tante prime palle decisive e si aggiudica entrambi i parziali con l'identico punteggio di 6-2. Fognini deve fare ricorso alle cure del fisioterapista per i noti problemi alla gamba destra, ma tiene duro e nel quarto set rischia qualcosa sul suo servizio ma mette in grande difficoltà Zverev, costretto ad annullare una palla break. Si arriva al 6 pari e nel tie break la spunta Zverev. In caso di vittoria il n° 1 italiane sarebbe entrato matematicamente nei primi 10 giocatori del mondo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie