Altro
VERTICE CON IL COMUNE DI VENTIMIGLIA

Igiene urbana: Teknoservice avrà tempo fino al 30 novembre per operare a regime

La decisione è stata presai seguito al recente incontro tra l’Ufficio Comune Ambito Ventimigliese, il Dec e l’azienda

Igiene urbana: Teknoservice avrà tempo fino al 30 novembre per operare a regime
Altro Ventimiglia, 29 Settembre 2022 ore 17:36

Teknoservice aveva chiesto una proroga del periodo di start-up

Il Comune di Ventimiglia, capofila dell’appalto di gestire del servizio di igiene urbana nei 18 Comuni del comprensorio, ha accordato la proroga fino al 30 novembre, alla fitta appaltatrice Teknoservice, per arrivare ad operare a regime, come da capitolato di appalto. La decisione è stata presai seguito al recente incontro tra l’Ufficio Comune Ambito Ventimigliese, il Dec e l’azienda. Quest’ultima aveva chiesto la proroga dello start-up, ossia l’allungamento del periodo previsto per arrivare ad operare a regime come da capitolato.

Resta, comunque, ferma anche durante il periodo di proroga - si legge in una nota del Comune di Ventimiglia - l’esecuzione di tutte le operazioni propedeutiche all’avvio effettivo del servizio di raccolta differenziata e di tutti gli altri previsti contrattualmente”.

E ancora: “Sulle problematiche che tutt’oggi insistono sul Comune di Ventimiglia, l’Ufficio Igiene e Politiche Ambientali ha portato a termine uno studio sui diversi servizi che, come da capitolato di appalto, insistono sul territorio comunale e, con una serie di compensazioni fra le diverse prestazioni, si è riusciti a dar corso al servizio domenicale di spazzamento e svuotamento cestini che, diversamente, dall’11 settembre sarebbe rimasto scoperto per tutto l’inverno, nonché a permettere l’inserimento di un ulteriore operatore ecologico per i servizi di spazzamento manuale del mattino dal lunedì al sabato compreso”.

Conclude la nota del Comune: “Si è provveduto, inoltre, ad incrementare sia le ore dedicate alla rimozione degli ingombranti che quelle dedicate al diserbo, il tutto nella logica della “compensazione” fra i diversi servizi e senza nessun aumento dei costi del servizio che diversamente, avrebbero inciso sulle tasche dei cittadini”.

Fabrizio Tenerelli

Seguici sui nostri canali
Necrologie