Il sanremese Matteo Varnier premiato dal Panathlon per l'argento di Rio de Janeiro e la promozione a Ct

Ex giocatore di beach volley di talento lo scorso anno ha portato alla finale olimpica in Brasile la coppia Lupo-Nicolai

Il sanremese Matteo Varnier premiato dal Panathlon per l'argento di Rio de Janeiro e la promozione a Ct
Sanremo, 21 Novembre 2017 ore 13:11

Due titoli europei e un argento olimpico per l'allenatore Sanremese Matteo Varnier

Matteo Varnier promosso Commissario tecnico della nazionale di beach volley

Matteo Varnier, 38 anni, nato a Sanremo ma originario del comune di Taggia (di Arma in particolare), da pochi mesi Commissario Tecnico di tutte le squadre della nazionale italiana di Beach Volley, è stato premiato nel corso di una serata dedicata a lui dal Panathlon Imperia-Sanremo. Il riconoscimento del Panathlon è stato motivato dal presidente Angelo Masin, sia per la medaglia d'argento conquistata come allenatore della coppia nazionale Daniele Lupo e Paolo Nicolai, alle ultime olimpiadi di Rio de Janeiro, per la grande carriera che lo ha appunto visto passare da allenatore dei due campioni - che egli stesso ha raccontato di aver fatto incontrare e giocare insieme - sia per la recente promozione, nel febbraio scorso, a Commissario tecnico della nazionale italiana.

Varnier ha ripercorso la sua carriera professionista, fatta di successi (Campione italiano in due occasioni) e anche di tanti infortuni che lo hanno costretto ad abbandonare troppo presto l'attività agonistica per dedicarsi a quella di allenatore, che oltre a Rio lo ha visto trionfare anche in Europa, sempre con Lupo e Nicolai, che ha portato ad essere la coppia numero due al mondo nel Beach volley.

La serata si è chiusa con il brindisi del presidente Masin in onore di Varnier: "Gli auguriamo ancora tanti successi dopo quelli già ottenuti alla guida della Nazionale Azzurra: tre titoli continentali ed un argento olimpico. Mi congratulo con Matteo  per la qualità del lavoro svolto che ha consentito di portare la Nazionale Azzurra al risultato più straordinario possibile, la finale olimpica. Pazienza, tenacia, determinazione, freddezza sono doti indiscutibili che gli vengono riconosciute. Grazie Matteo per aver dato all’Italia questa immensa soddisfazione".

Alla serata erano presenti, tra gli altri, l'assessore regionale Giovanni Berrino, l’Ammiraglio Antonello Alias, ex Comandante del Centro Sportivo Remiero della Marina di Sabaudia, l’Ing. Paolo Ferrari, Gran Maitre des Chevalliers de Provence e la Dott. Elena Lanteri Presidente della Associazione Italiana Dame Medico.

5 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie