Imperia: fermo amministrativo per yacht di 32 metri

Numerose irregolarità sulla nave sottoposta a fermo amministrativo

Imperia: fermo amministrativo per yacht di 32 metri
11 Settembre 2018 ore 19:58

Imperia: fermo amministrativo per yacht di 32 metri

Lunedì scorso il Nucleo Port State Control – specializzato nelle ispezioni a bordo – di Savona, contattato dalla Capitaneria di Imperia, ha sottoposto a fermo amministrativo uno yacht di 32 metri, battente bandiera maltese, innesca nel capoluogo. L’operazione si e svolta innbase ad un accordo tra Stati stipulato a Parigi nel 1982 che ha definito i protocolli di Port State Control.

I militari della Guardia Costiera hanno riscontrato numerose irregolarità a bordo, pertanto è stata disposta la procedura di detenzione secondo la quale la nave non potrà lasciare il porto se non dopo la risoluzione delle problematiche emerse. In particolare le irregolarità riguardano le modalità di arruolamento dell’equipaggio, le dotazioni di salvataggio, posizionate in modo da risultare inutili in caso di emergenza e le strumentazioni di bordo per prevenire l’inquinamento da idrocarburi delle acque.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità