Mafia: Toti, Liguria non è esente da infiltrazioni della criminalità

La Liguria "da anni non è esente da fenomeni di infiltrazione dalla criminalità anche se per molti anni è stata negata la capacità delle mafie di infiltrarsi al nord": lo ha detto il governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, in audizione in Commissione Antimafia.

Mafia: Toti, Liguria non è esente da infiltrazioni della criminalità
Imperia, 19 Settembre 2017 ore 16:48

Il presidente Toti alla Commissione Antimafia

"Liguria non è esente da infiltrazioni"

La Liguria "da anni non è esente da fenomeni di infiltrazione dalla criminalità anche se per molti anni è stata negata la capacità delle mafie di infiltrarsi al nord": lo ha detto il governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti, in audizione in Commissione Antimafia.

Ecco perchè la Liguria è "appetibile" dalla mafia

Toti ha affermato che il fenomeno criminale negli anni è diventato "più sfuggente e meno definito, un fenomeno che e' stato definito 'liquido', e la Liguria non fa eccezione. L'infiltrazione delle mafie al nord è perlopiù silente, evitando atti esteriori che attirerebbero clamore. La Regione Liguria è appetibile per le mafie per la presenza del confine di Ventimiglia ed i porti di Savona, La Spezia e Genova, punto nodale per lo sbarco di stupefacenti e di armi".

Sulla 'ndrangheta

Quanto alla 'ndrangheta "in Liguria ha saputo individuare i settori in cui infiltrarsi, in particolare l'edilizia, i trasporti, i giochi, lo smaltimento dei rifiuti".

Toti ha evidenziato come la Regione si sia costituita parte civile in alcuni processi importanti recenti, e ha detto che l'azione della Regione mira a rendere consapevoli gli amministratori e i cittadini sulla presenza della criminalità; prevenire e opporsi alle infiltrazioni criminali nella Pa; sostenere progetti per il riutilizzo dei beni confiscati.

Fonte, Agenzia Ansa

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie